Toyota Mirai: il primo esemplare europeo venduto in Danimarca

Il primo cliente europeo della Toyota Mirai, innovativa vettura alimentata ad idrogeno, è un signore danese padre di due figli.

Toyota Mirai: nuove immagini ufficiali

Altre foto »

Il futuro della mobilità ecosostenibile è sbarcato in Europa ed esattamente in Danimarca, dove è stata venduta ad un cliente la prima Toyota Mirai, la nuova vettura alimentata ad idrogeno che sfrutta celle a combustibile e propulsione ibrida. Per quanto riguarda il Vecchio Continente, la Mirai verrà distribuita in Gran Bretagna, Danimarca, Germania e Belgio, paesi che hanno già le infrastrutture necessarie per supportare questo tipo di vetture, mentre l'Italia risulta essere ancora al palo.

Come accennato in precedenza, il primo cliente ad aver ricevuto le chiavi di una Toyota Mirai è stato un danese di nome Jacob Krogsgaard che è andato a ritirare la sua nuova vettura il 22 ottobre insieme alla moglie Rikke, e ai loro due figli, Johanne e Andrea, rispettivamente di sette e tre anni.

Krogsgaard ha ordinato la vettura ad idrogeno targata Toyota alcuni mesi fa, subito dopo aver appreso che la Casa dei Tre ellissi era intenzionata a distribuire la vettura anche in Danimarca. Il signore danese non ha nascosto la sua felicità al momento della consegna della vettura, affermando di essere contento come un bambino nel giorno di natale: "Sono molto orgoglioso di essere il primo acquirente della Mirai in Danimarca. E' senza dubbio l'auto del futuro e non vedo l'ora di andare in giro insieme con la mia famiglia, sapendo che l'unica emissione dalla macchina è il vapore acqueo".

Almeno fino al 2019, in Danimarca i veicoli fuel cell sono esenti da tasse, inoltre quello danese è l'unico stato al mondo che possiede una rete nazionale composta da ben 7 stazioni di rifornimento di idrogeno. Se consideriamo l'autonomia di circa 500 km, con la Toyota Mirai risulta possibile  guidare la vettura da un'estremità all'altra del paese con un solo pieno di idrogeno.

La vettura sfrutta un sistema a celle di combustibile e propulsione ibrida Tfcs (Toyota Fuel Cell System), che comprende un motore elettrico abbinato a un gruppo di celle, un convertitore boost e i serbatoi per l'idrogeno ad alta pressione costituiti da una struttura multistrato in resine polimeriche rinforzate con fibra di carbonio, necessari per conservare l'idrogeno a una pressione di 70 MPa.  L'unità elettrica fornisce una potenza di 154 CV e 335 Nm di coppia massima e risulta alimentata da una batteria all'idruro di nickel-metallo. Secondo i dati dichiarati dal Costrttore, la Toyota Mirai offre un tempo di rifornimento stimato in 3-5 minuti, un'accelerazione da 0 a 100 km/h effettuata in 9,6 secondi e una velocità massima di 196 km/h.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 23 ottobre 2015

Altro su Toyota

Toyota C-HR: la prova su strada
Prove su strada

Toyota C-HR: la prova su strada

Al volante del Crossover giapponese audace nelle forme e ibrido nel cuore

Toyota C-HR: cambio manuale per la versione 1.2 benzina Active
Ultimi arrivi

Toyota C-HR: cambio manuale per la versione 1.2 benzina Active

La Toyota C-HR 1.2 litri Turbo benzina con il cambio manuale offre prestazioni ancora più brillanti a fronte di consumi ed emissioni molto contenute.

Salone di New York: debutta la Toyota FT-4X Concept
Concept

Salone di New York: debutta la Toyota FT-4X Concept

Alla rassegna newyorkese, Toyota espone un interessante prototipo di fuoristrada compatto dalle funzionalità "multiuso".