Scandalo emissioni: anche le ibride nell’occhio del ciclone

Dagli Usa arrivano nuove accuse relative alle emissioni truccate che questa volta riguarderebbero le auto ibride

L'International Council of Clean Transportation (Icct) - l'ente americano che ha smascherato le centraline truccate dalla Volskwagen - ha lanciato una nuova e pesantissima accusa: anche i valori di emissioni delle auto ibride e ibride Plug-in sarebbero state oggetto di un'alterazione da parte delle Case Costruttrici.

Tra le vetture "incriminate" ci sarebbe ad esempio la Mitsubishi Outlander PHEV, la vettura ibrida Plug-in più diffusa in Europa, ma anche marchio celebri come Bmm e Audi dichiarano consumi in media del 30% inferiori al reale, Mercedes del 26%, Fiat del 24%, Peugeot-Citroen del 16% e Toyota del 15%.

Nel corso degli anni, il divario tra i consumi reali e quelli dichiarati sembra sia diventato sempre più consistente secondo quanto riportato dall'Icct, nel 2001 lo scostamento medio era del 10%, nel 2011 è diventato del 25%. Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", sottolinea il fatto che praticamente tutte le Case automobilistiche internazionali barano in modo sistematico sui dati relativi ai  consumi e alle emissioni inquinanti, invitando per questo motivo a diffidare dei dati ufficiali riportati dai Costruttori.

Se vuoi aggiornamenti su SCANDALO EMISSIONI: ANCHE LE IBRIDE NELL’OCCHIO DEL CICLONE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 02 ottobre 2015

Vedi anche

eCooltra: lo scooter sharing elettrico sbarca a Roma

A Roma arriva lo scooter sharing elettrico

Il nuovo servizio di scooter sharing elettrico eCooltra presente a Roma si pagherà di 0,24 euro al minuto e potrà contare su 240 veicoli.

Nissan Leaf: la prima elettrica ad affrontare i 16.000 km del Mongol Rally

Nissan Leaf: la prima elettrica ad affrontare i 16.000 km del Mongol Rally

Il team irlandese Plug In Adventures ha allestito una Nissan Leaf 100% elettrica per affrontare l’impegnativo ed emozionante Mongol Rally.

Volkswagen taglia l’Iva sulle elettriche

Volkswagen taglia l’Iva sulle elettriche

Il progetto Volkswagen Valore Elettrico per e-up! ed e-Golf sconta il valore dell’Iva e offre il valore futuro garantito sul 50% del listino.