Gianni Alemanno e Fulvio Conti intervengono sull’ecosostenibilità in auto

Il punto di vista di Gianni Alemanno e Fulvio Conti, rispettivamente sindaco di Roma e AD di Enel, sulla mobilità sostenibile nelle grandi città

Il Comune di Roma e l'Enel hanno appena firmato un protocollo d'intesa per realizzare e installare a Roma 150 punti di ricarica per le auto elettriche. L'accordo, firmato in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e dall'Amministratore Delegato dell'Enel Fulvio Conti, prevede il dislocamento in citta' di altri punti ricarica, che si sommano ai 96 attuali, non solo per implementare l'attuale offerta per l'utenza privata ma anche per promuovere, nel tempo, l'espansione del servizio nell'ambito del trasporto pubblico non convenzionale come il Car sharing in attesa, nel 2011, della massiccia immissione nel mercato di auto elettriche.

"Il nostro scopo - ha infatti detto Alemanno - e' arrivare pronti a quella data. Non ci sono logiche economiche che possano frenare lo sviluppo delle auto elettriche. Unico problema e' quello di avere un sistema facilmente utilizzabile dai cittadini, e questa e' la sfida vera. Questo - ha aggiunto il sindaco - e' il primo protocollo del genere in Italia ed e' la conferma che vogliamo una Roma all'avanguardia in Europa per l'ecosostenibilità. Un sistema chiaro della nostra volontà di avere una mobilita' a impatto zero".

"Il mio sogno - ha invece detto Conti - e' quello di incrementare il servizio e arrivare presto a pompe di ricarica elettrica al posto delle pompe di benzina. Riteniamo infatti che sia l'elettricità la soluzione per arrivare all'energia compatibile con l'ambiente e a basso costo. Con questo accordo costruiamo un percorso che consentita' a tutti i romani di avere un sistema semplice per avere energia per la mobilità".

"Il nostro scopo - ha aggiunto De Lillo - è non arrivare impreparati all'appuntamento del 2011 dotando la città della rete infrastrutturale di ricariche necessaria". "Da oggi - ha aggiunto Marchi - un gruppo di studio lavorerà all'individuazione dei luoghi dove installare le colonnine. Già pensiamo, pero', a metterle nei nodi di scambio e nei grandi parcheggi pubblici e delle aziende private".

Le colonnine, ha chiarito Conti, produrranno energia da fonti rinnovabili. L'intero progetto, invece, costerà "alcuni milioni", tutti a carico dell'Enel. Per favorire la diffusione dei mezzi elettrici, infine, il gruppo Daimler ed Enel hanno firmato un accordo attraverso il quale la stessa Daimler fornirà, in leasing, 100 smart elettriche ai cittadini romani che si saranno prenotati su un sito web dedicato entro la fine di novembre".

Se vuoi aggiornamenti su GIANNI ALEMANNO E FULVIO CONTI INTERVENGONO SULL’ECOSOSTENIBILITÀ IN AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 01 ottobre 2009

Vedi anche

Smart Electric Drive 2017: la citycar eco-irresistibile

Smart Electric Drive 2017: la citycar eco-irresistibile

La nuova gamma Smart electric drive include anche la versione forfour e si conferma la citycar più adatta per le grandi e congestionate metropoli.

Elextra: la supercar elettrica 4 posti arriva a Ginevra

Elextra: la supercar elettrica 4 posti arriva a Ginevra

Nata grazie all’impegno del designer svizzero Robert Palm e dell’imprenditore danese Poul Sohl, questa eco-supercar offrirà prestazioni superlative.

Auto elettriche: in Toscana oltre 300 stazioni di ricarica

Nuove stazioni di ricarica in Toscana

Grazie al progetto EVE, in Toscana saranno installate 325 colonnine per la ricarica elettrica.