Tata Indica Vista EV: la Indica elettrica entro la fine dell’anno

Aiuti dal Governo britannico per la Tata Indica Vista EV che dovrebbe arrivare sul mercato europeo già entro la fine dell’anno

Tata Indica Vista EV: la Indica elettrica entro la fine dell’anno

Tutto su: TATA Indica

di Lorenzo Stracquadanio

25 settembre 2009

Aiuti dal Governo britannico per la Tata Indica Vista EV che dovrebbe arrivare sul mercato europeo già entro la fine dell’anno

.

Il Governo britannico metterà a disposizione 10 milioni di sterline (circa di 14,2 milioni di euro) per il Tata Motors European Technical Centre (Tmetc), il ramo di Tata Motors UK che si occupa di prodotto e progettazione in sinergia dell’indiana Tata Motor.

La somma rientra nel programma AAP Automotive Assistance Programme e sosterrà l’investimento di 25 milioni di sterline (pari a 35,7 milioni di euro) previsto per lo sviluppo e la produzione della Tata Indica Vista EV, la piccola della Casa indiana elettrica a 5 porte, 4 posti, che avrà una autonomia di circa 200 km e che, secondo le previsioni dell’azienda, arriverà sul mercato europeo già entro la fine del 2009.

La vettura, spiega il costruttore,“rispetterà l’ambiente ad un costo chilometrico quasi inesistente, considerato che una ricarica completa delle batterie costerà meno di un paio di litri di benzina”.

Proprio le batterie impiegate saranno basate su polimeri di litio di nuova generazione in grado di garantire una maggiore densità di energia e una maggiore durata rispetto a quelle attualmente impiegate sui veicoli elettrici odierni.

Indica Vista EV è sviluppata in collaborazione con la Miljo Grenland/Innovasjon, società norvegese al 50,3% di proprietà Tata, specializzata nello sviluppo di soluzioni innovative per la propulsione elettrica e in possesso di tecnologie avanzate.

Fotografie www.indianautosblog.com