Toyota FCV: l'auto a idrogeno arriva nel 2015

Attesa in Giappone nel marzo del 2015, la prima vettura alimentata ad idrogeno di Casa Toyota verrà venduta ad un prezzo di 50.000 euro tasse escluse.

Toyota FCV concept

Altre foto »

Manca poco meno di un anno al lancio commerciale della nuova Toyota FCV, la prima vettura Fuel Cell della Casa dei tre ellissi, pronta a debuttare sul mercato nipponico a marzo 2015. La nuova berlina quattro porte alimentata ad idrogeno di Toyota si presenta con un corpo vettura particolarmente originale che mescola spigoli vivi e tagli netti per ragioni aerodinamiche, anche se il risultato risulta fin troppo estroso e poco convenzionale.

La Toyota FCV è spinta da un propulsore elettrico alimentato attraverso l'energia di un pacco batterie in un cui all'interno viene creata una reazione chimica tra idrogeno e ossigeno. Il "pieno" di idrogeno viene effettuato tramite lo stoccaggio nel serbatoio di quest'ultimo elemento, che risulta in forma liquida. Le emissioni inquinanti risultano nulle, considerando che l'uso dell'idrogeno per la produzione di energia elettrica che alimenta il propulsore dà come sostanza di scarto dell'innocuo vapore acqueo. Le prestazioni della vettura - assicurate dal motore elettrico da 136 CV, capace di spingere la vettura da 0 a 100 km/h in circa 10 secondi - sono più che sufficienti per soddisfare la maggior parte delle esigenze dell'uso quotidiano, mentre l'autonomia di 700 Km è decisamente ottima, soprattutto se paragonata a quella di una vettura puramente elettrica. Un altro vantaggio rispetto alle tradizionali vetture elettriche è quello dei rapidi tempi di rifornimento: per fare un piano di idrogeno infatti si impiegano dai 3 ai 5 minuti. Purtroppo per le vetture ad idrogeno ci sono ancora molte limitazioni, considerando gli alti costi di produzione, ma soprattutto una presenza particolarmente bassa di rete di distributori in tutto il mondo.

La Toyota FCV verrà venduta in Giappone ad un prezzo di 7 milioni di yen (circa 50.000 euro al cambio attuale), a cui bisognerà aggiungere l'8% per il costo dell'IVA, mentre in un secondo tempo la vettura verrà distribuita anche in Europa e negli USA. Il prezzo è stato mantenuto sotto le aspettative, anche se comunque si tratta di una cifra importante - dovuta all'elevato costo dei componenti speciali - paragonabile a quella di una vettura con caratteristiche premium. Come successe in passato con i modelli ibridi, presto anche il costruttore Honda proporrà una valida alternativa alla Toyota FCV, soprattutto dopo la notizia diffusa dal governo giapponese relativa al finanziamento di una più ampia rete di distributori di idrogeno.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 26 giugno 2014

Altro su Toyota

Toyota C-HR, elogio della personalità
Ultimi arrivi

Toyota C-HR, elogio della personalità

Estetica "da prototipo", doppia motorizzazione che strizza l’occhio all’ibrido e trazione integrale. La crossover-coupé giapponese sguinzaglia le proprie armi con doti dinamiche sorprendenti.

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?
Ecologiche

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?

Rumors dal Web indicano che il colosso giapponese svilupperà, in tempo per le Olimpiadi di Tokyo, una gamma zero emissioni ad autonomia elevata.

Toyota GT86: continua il Playground Tour
Eventi

Toyota GT86: continua il Playground Tour

Il 5 novembre l’appuntamento di Milano