Incentivi auto 2014, terminati in meno di 3 giorni

Come previsto, gli incentivi dedicati alle auto ecologiche si sono esauriti in poco tempo, lasciando con l’amaro in bocca acquirenti e venditori.

Incentivi auto 2014, terminati in meno di 3 giorni

di Francesco Donnici

08 maggio 2014

Come previsto, gli incentivi dedicati alle auto ecologiche si sono esauriti in poco tempo, lasciando con l’amaro in bocca acquirenti e venditori.

Gli incentivi statali 2014 dedicati all’acquisto di vetture ecologiche da parte dei privati, che riguardavano le vetture ibride e alimentate a gas [glossario:gpl] e Metano, hanno avuto vita breve, considerando che dal giorno del lancio – avvenuto lo scorso martedì –  sono terminati in meno di 3 giorni.

Per l’acquisto delle vetture precedentemente nominate erano stati stanziati 22,19 milioni di euro, terminati appunto in pochissimo tempo, mentre i fondi  per le auto con emissioni fino a 50 g/km, ovvero quello per le vetture elettriche (9,5 milioni di euro)  e quelli dedicati all’acquisto di veicoli aziendali (31,7 milioni) sono, per quanto riguarda il primo gruppo, assegnate solo in parte, mentre per il secondo restano ancora completamente da assegnare .

La suddetta situazione conferma il timore manifestato dagli addetti ai lavori sul provvedimento  del Governo relativo agli incentivi, considerato insufficiente, sia per quanto riguarda le modalità che per la quantità dei fondi stanziati. In particolare, vengono criticate le condizioni relative  all’incentivo alle aziende, basate sulla rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni di vita. Questa condizione viene infatti considerata surreale, perché praticamente nessuna vettura di questo genere raggiunge un’età così elevata e di conseguenza questo tipo di incentivi rischiano di rimanere completamente inutilizzati.