Area C di Milano premiata da Legambiente

L’Area C di Milano è stata premiata da Legambiente per i vantaggi legati alla diminuzione del traffico e delle emissioni.

Area C di Milano premiata da Legambiente

di Giuseppe Cutrone

28 gennaio 2014

L’Area C di Milano è stata premiata da Legambiente per i vantaggi legati alla diminuzione del traffico e delle emissioni.

L’Area C di Milano è stata premiata da Legambiente per sottolineare il suo contributo alla diminuzione delle emissioni inquinanti legate ai trasporti privati.

La zona a traffico limitato è stata lanciata due anni fa dalla giunta del capoluogo lombardo con lo scopo di ridurre il traffico e le sue conseguenze in un’area tra le più frequentate dai veicoli a motori e ad incentivarla è stato il voto favorevole che i cittadini milanesi hanno espresso nel referendum del giugno 2011.

Uno dei quesiti proposti (votato dal 79,1% dei partecipanti) chiedeva un piano di intervento utile a potenziare il trasporto pubblico e a promuovere la mobilità alternativa, anche per mezzo di un blocco alla circolazione e l’estensione del sistema di accesso a pagamento in determinate zone.

Nonostante in questi anni non siano mancate critiche e polemiche, l’Area C di Milano pare aver centrato i suoi obiettivi, tanto da essersi aggiudicata uno dei Premi Innovazione assegnati da Legambiente, che ha scelto, per la prima volta nella sua storia, di premiare un’azione amministrativa e non un’azienda o ente distintosi per meriti “verdi”.

L’associazione ambientalista ha giudicato l’Area C “una misura di politica pubblica esemplare e replicabile per la sua efficacia da punto di vista ambientale e sociale” e ha aggiunto di augurarsi che anche altre città seguano l’esempio milanese e adottino soluzioni di questo tipo per regolare il traffico urbano e abbattere le emissioni.