Ford Mustang: in futuro anche diesel o elettrica

La Ford Mustang potrebbe essere alimentata a gasolio o presentare un sistema ibrido, ma non è esclusa nemmeno una versione elettrica.

Ford Mustang: in futuro anche diesel o elettrica

Tutto su: Ford Mustang

di Giuseppe Cutrone

10 dicembre 2013

La Ford Mustang potrebbe essere alimentata a gasolio o presentare un sistema ibrido, ma non è esclusa nemmeno una versione elettrica.

Prossimamente la Ford Mustang potrebbe abbandonare l’immagine da sportiva americana dura e pura in favore delle più recenti tendenze del settore automobilistico, seguendo così le linee guida dettate da esigenze ambientaliste che vedono praticamente tutti i modelli di nuova generazione avvicinarsi alla propulsione alternativa

Secondo alcune anticipazioni emerse in ambienti vicini al costruttore americano, infatti, nel futuro della Ford Mustang potrebbe esserci una clamorosa svolta, una novità che vedrebbe per la prima volta nella storia del modello il debutto di un motore diverso da quelli a benzina finora impiegati. 

A parlare dei piani del gruppo è stato il capo del reparto motori Ford, Bob Fascetti, che ha spiegato come a Detroit si stia pensando se inserire nei prossimi anni un motore diesel, lasciando aperta la porta anche a possibili implementazioni di sistemi ibridi e perfino ad una soluzione completamente elettrica

Ford intende migliorare i consumi delle future Mustang e per questa ragione non viene scartata alcuna opzione, anche perché il costruttore si trova a dover fare i conti con le stringenti normative antinquinamento, le stesse che prevedono un livello di emissioni medio per tutta la gamma pari a 54,5 miglia per gallone (corrispondenti a circa 4,32 litri per 100 chilometri) entro il 2025. 

Non è un caso se per centrare l’obiettivo di avere una Ford Mustang 2014 più pulita, il costruttore americano ha dotato il modello appena arrivato sul mercato con il nuovo propulsore 2.3 EcoBoost.  

Questa unità offre una potenza di 309 cavalli e una coppia di 407 Nm, presentando tra le proprie caratteristiche un collettore d’aspirazione e una turbina ottimizzati, l’iniezione diretta, la doppia fasatura variabile delle valvole e un turbocompressore twin-scroll a bassa inerzia. Tra i possibili abbinamenti c’è poi il cambio automatico a 6 rapporti Ford SelectShift.