Salone di Francoforte 2013: gli obiettivi di Tesla per l’Europa

A fine 2014 in Europa dovrà essere completata la rete di ricarica. Sono le indicazioni di Tesla che accompagnano il lancio europeo della Model S.

Salone di Francoforte 2013: gli obiettivi di Tesla per l'Europa

di Francesco Giorgi

13 settembre 2013

A fine 2014 in Europa dovrà essere completata la rete di ricarica. Sono le indicazioni di Tesla che accompagnano il lancio europeo della Model S.

Anche al Salone di Francoforte 2013 le nuove tecnologie powertrain si fanno strada. In special modo riguardo alle alimentazioni “pulite” (zero emissioni… o quasi), come Bmw i8 elettrica, Volkswagen e-up! ed e-Golf (anch’esse a zero emissioni), oltre alla ibrida Xl1 che abbina il 3 cilindri a benzina con un motore elettrico per arrivare all’obiettivo di 1 litro per 100 km. La rappresentanza Usa è presente con Tesla, pronta a sbarcare in Europa con la attesa Model S.

>> Guarda le immagini live di Tesla al Salone di Francoforte 2013

In occasione della presenza al Salone di Francoforte dell’attesa (per i nostri mercati) “Model S“, i vertici Tesla hanno fatto il punto della situazione riguardo alle infrastrutture che accompagneranno la diffusione europea di Tesla. Più nel dettaglio, è stato rivelato che le prime stazioni di ricarica Tesla in Europa sono già in funzione (in particolare in Norvegia, dove i primi clienti Tesla hanno ritirato la Model S ad agosto); entro la fine del 2014, una rete più capillare, e che interesserà tutto il continente, sarà completata. Uno dei punti di ricarica è stato collocato nei pressi dei padiglioni del Salone.

L’obiettivo Tesla è di arrivare il prossimo anno a una copertura europea tale da permettere al 100% della popolazione residente in Germania, Olanda, Belgio, Svizzera, Danimarca e Lussemburgo, e al 90% dei clienti di Svezia, Gran Bretagna e Galles, di contare su una colonnina di ricarica a non più di 320 km dalla propria abitazione: gli impianti (la ricarica è gratuita), indicano i responsabili del marchio californiano, saranno tutti collocati nei pressi di servizi pubblici quali autogrill, bar, centri commerciali, in modo da offrire ai clienti la possibilità di approfittare dei tempi di ricarica. Se questa cifra può risultare elevata, va comunque notato che la Model S è in grado di percorrere fino a 500 km con una singola carica completa (oppure al 50% ma in 20 minuti).

Per la “Model S”, Tesla ha giocato la carta delle rifiniture e del comfort. Per un prezzo che parte da 72.600 euro riguardo alla versione “base” da 302 CV (quella, cioè, equipaggiata con batterie da 60 kWh; va ricordato che la versione più performante in termini di capacità batteria, quella da 85 kWh per due livelli di potenza – 362 e 416 CV -, costerà da 11.000 a 38.000 euro in più), la “alto di gamma elettrica” si segnala per un notevole equipaggiamento hi-tech di serie: strumentazione completamente digitale e un sofisticato sistema infotainment il cui “cuore” è costituito da uno schermo touchscreen da ben 17″ che elimina qualsiasi comando o pulsante “materiale” dalla plancia.