Volkswagen e-Up!, sul mercato il prossimo autunno

La nuova citycar elettrica della Casa tedesca si prepara a rivoluzionare la mobilità urbana ecosostenibile grazie anche ad un’autonomia di 150 km.

Volkswagen e-Up!, sul mercato il prossimo autunno

di Francesco Donnici

15 March 2013

La nuova citycar elettrica della Casa tedesca si prepara a rivoluzionare la mobilità urbana ecosostenibile grazie anche ad un’autonomia di 150 km.

La Volkswagen e-Up!, versione di serie dell’omonimo prototipo elettrico presentato nel settembre 2009, è stata anticipata in questi giorni all’Annual Press and Investors Conference, mentre il suo debutto ufficiale avverrà il prossimo settembre in occasione del Salone di Francoforte 2013, per poi approdare sui mercati internazionali entro il prossimo autunno. La Volkswagen e-Up! promette di rivoluzionare gli “spostamenti ecosostenibili” nelle grandi città, grazie ad un’autonomia dichiarata di circa 150 km, unita alla possibilità di ricaricare l’80% delle batterie in appena 30 minuti.

>> Guarda le immagini ufficiali della Volkswagen e-Up!

Esteticamente molto simile alla citycar da cui deriva, la e-Up! sfoggia un nuovo paraurti che ingloba luci diurne di colore blu e speciali cerchi in lega da 15 pollici. La carrozzeria comprende inoltre numerosi particolari cromati e dettagli di colore blu che impreziosiscono anche l’abitacolo, quest’ultimo si fa apprezzare anche per i curati rivestimenti interni di colore grigio con cuciture in contrasto in blu e per raffinati rivestimenti in pelle che regalano un tono serioso ed elegante  all’intero ambiente.

La meccanica dell’utilitaria tedesca sfrutta un’unità elettrica capace di sviluppare una potenza continua di 55 CV ed un picco pari a 82 CV, mentre la coppia risulta di 210 Nm. Il propulsore viene alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio da 18.7 kWh, posizionato sotto il pianale per ridurre al minimo gli ingombri e che garantisce la già citata autonomia di 150 km e la possibilità di una ricarica rapida effettuata in soli 30 minuti (80%). La presa per la ricarica è nascosta dietro lo sportellino che nella versione a benzina nasconde il bocchettone, mentre a richiesta sarà disponibile il sofisticato dispositivo Combined Charging System (CCS): una piattaforma standard che supporta i sistemi di ricarica DC ed AC.