Peugeot 208 Hybrid FE al Salone di Ginevra 2013

Peugeot punta sull’ibrido e al Salone di Ginevra svela l’avveniristico studio 208 Hybrid FE.

Peugeot 208 Hybrid FE al Salone di Ginevra 2013

di Giuseppe Cutrone

06 marzo 2013

Peugeot punta sull’ibrido e al Salone di Ginevra svela l’avveniristico studio 208 Hybrid FE.

Esattamente come annunciato alcune settimane fa, la Peugeot 208 Hybrid FE ha fatto il suo debutto sotto forma di maquette al Salone di Ginevra 2013 con lo scopo di fornire un’ulteriore alternativa futura per la mobilità eco-compatibile. 

Il progetto, la cui sigla FE sta per “Fun and Efficient”, punterà innanzitutto sul peso contenuto, con l’impiego di materiali compositi e policarbonato. 

>> Guarda le immagini della Peugeot 208 Hybrid FE

Alla base dello studio c’è il lavoro della Divisione Ricerca e Tecnologia Avanzata di Peugeot con la collaborazione di Total e il coordinamento di Peugeot Sport.

Fulcro del progetto della Peugeot 208 Hybrid FE è il motore 1.0 VTi da 68 cavalli, un’unità a tre cilindri particolarmente efficiente abbinato al cambio EGC a gestione elettronica e ad un motore elettrico. 

I tecnici hanno lavorato inoltre ad affinare l’aspetto aerodinamico e hanno messo a punto delle soluzioni per ridurre gli attriti interni del motore e per gestire al meglio la fase di combustione e la termo-regolazione: quando sarà realizzata la 208 Hybrid FE emetterà solo 49 grammi di CO2 per chilometro.