Bmw festeggia 40 anni di auto elettriche

Nel 1972 fu realizzata la prima auto con motore elettrico Bosch, lontana antenata delle Bmw Serie i che entreranno in commercio nel 2013.

Bmw festeggia 40 anni di auto elettriche

Altre foto »

Questa estate, in occasione dei giochi olimpici di Londra, Bmw ha inaugurato il primo iStore proprio nella capitale inglese: se state pensando che la "i" rappresenti l'inizio di una collaborazione tra Bmw ed Apple siete fuori strada; tale lettera infatti contraddistingue i modelli elettrici della casa tedesca e l'iStore rappresenta dunque il primo concessionario di auto elettriche del gruppo. E nonostante solo negli ultimi anni si senta parlare con insistenza di eco-auto, sono passati ben quarant'anni da quando Bmw produsse la prima auto elettrica.

>> Guarda le immagini delle Bmw elettriche del passato

Correva l'anno 1972: usando come base di partenza la Bmw Serie 02, molto in voga al tempo, furono prodotti due prototipi con motore elettrico Bosch da 32 kW e 12 batterie piombo-acido Varta da 12 V; tali prototipi furono utilizzati come veicoli di supporto durante le olimpiadi, ma i 350 kg del pacco batterie e l'autonomia di appena 30 km, limitarono l'impiego al solo evento sportivo. Nel 1975 fu realizzato un nuovo prototipo, partendo dalla Bmw LS non più in produzione, per la prima volta dotato di caricabatterie che permetteva la carica completa da una presa di corrente standard in appena 14 ore, ma anch'esso non entrò mai in produzione.  Fu però negli anni 80 e 90 che si ebbero risultati migliori.

Ad inizio anni 80 vennero prodotte otto Bmw 325iX che montavano batterie sodio-zolfo in grado di sviluppare una energia tre volte superiore a quelle acido-piombo e le quali non richiedevano alcuna manutenzione; a partire da tali prototipi furono realizzate alcune Serie 3 Touring, per la prima volta destinate alle autorità tedesche. Ad inizio anni 90 invece la Bmw realizzò i prototipi E1 ed E2 con batteria al sodio-nichel-cloruro che prometteva 160 km di autonomia e necessitava di 6 ore per un ciclo di carica completa; a partire da questi prototipi pochi anni dopo furono realizzate diverse Bmw 325 elettriche con 45 kW di potenza e con tempi di ricarica notevolmente ridotti (appena 40 minuti per il 75%).

Il 2008 è stato infine l'anno della consacrazione: vennero prodotte e vendute più di 600 Mini E, citycar con motore elettrico da 150 kW e batteria agli ioni di litio da 35 kW in grado di garantire non solo 250 km di autonomia, ma anche uno 0-100 coperto in appena 8,5 secondi; tra il 2010 e il 2011 sono stati inoltre realizzati diversi concept, come Bmw ActiveEi3i5 e i8, i quali, a partire dal 2013, daranno finalmente vita a differenti modelli prodotti su larga scala.

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Danilo Di Martino | 11 dicembre 2012

Altro su BMW

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate
Anteprime

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate

Il Car sharing premium del Gruppo Bmw allarga la sua area operativa con l’inclusione dell’aeroporto di Milano Linate.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla
Ecologiche

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.

Nuova Bmw Serie 5: debuttano gli accessori M Performance
Anteprime

Nuova Bmw Serie 5: debuttano gli accessori M Performance

La Casa di Monaco ha svelato la nuova offerta di accessori M Performance studiati per rendere più aggressiva e sportiva la nuova Serie 5.