Honda Micro Commuter: l’anti-Twizy giapponese

Arriva dal Giappone una possibile rivale per la Renault Twizy: è la Honda Micro Commuter, microcar elettrica con motore da 15 kW.

Honda Micro Commuter: l'anti-Twizy giapponese

di Giuseppe Cutrone

14 novembre 2012

Arriva dal Giappone una possibile rivale per la Renault Twizy: è la Honda Micro Commuter, microcar elettrica con motore da 15 kW.

La Renault Twizy potrebbe avere presto una rivale diretta nel mercato delle microcar elettriche. Si tratta della nuova Honda Micro Commuter, vettura ultracompatta per la città presentata dal colosso giapponese per il mercato interno.

La Honda Micro Commuter, come dice anche il suo nome, ha dimensioni particolarmente contenute, tanto da essere lunga appena 2,50 metri, larga 1,25 e alta 1,45 metri, mentre il peso complessivo arriva ad appena 400 chilogrammi.

La microcar Honda è spinta da un motore elettrico da 15 kW alimentato da una batteria agli ioni di litio ed è in grado dia raggiungere una velocità massima di 80 km/h. L’autonomia dichiarata è di quasi 60 chilometri e per una ricarica completa sono necessarie circa 3 ore.

L’abitacolo della Honda Micro Commuter presenta un tablet portatile (ricaricabile tramite i pannelli solari piazzati sul tetto) al posto della strumentazione tradizionale, mentre lo spazio ricavato dai progettisti consente di ospitare fino a 3 persone, con il conducente sistemato nella zona anteriore e due piccoli posti, utili per ospitare due bambini, alle sue spalle. In alternativa il cliente può scegliere una configurazione a due posti adatti per due adulti sistemati in tandem, cioè uno dietro l’altro. Particolare di un certo rilievo è poi la presenza di una carrozzeria completamente coperta, a differenza della sua potenziale rivale di casa Renault.

Presentata come concept al Salone di Tokyo del 2011, la Honda Micro Commuter arriverà sulle strade giapponesi dal prossimo anno, ma non è detto che in futuro non possa arrivare anche in Europa andando a fare concorrenza proprio alla Twizy.