Elettriche: da Citroen la prima stazione con mini-eolico

Presso la concessionaria Nicola Prezioso, il primo impianto di ricarica gratuita grazie all’eolico.

Elettriche: da Citroen la prima stazione con mini-eolico

Tutto su: Citroën C-Zero

di Valerio Verdone

26 luglio 2012

Presso la concessionaria Nicola Prezioso, il primo impianto di ricarica gratuita grazie all’eolico.

L’auto elettrica sta prendendo piede in Italia e in Europa ed inizia a fare le prove generali per una mobilità ecosostenibile al 100%. Tra i costruttori che per primi hanno creduto in questa tipologia di vetture c’è sicuramente la Citroen che ieri, presso la concessionaria Nicola Prezioso di Aprilia (Latina), ha inaugurato il primo impianto di ricarica rapida gratuita: una vera e propria rivoluzione per incentivare l’utilizzo dei veicoli elettrici a costo zero. D’altra parte dopo le 200 C-Zero vendute in Italia e altre 2.800 in Europa, la casa del Double Chevron ha tutta l’intenzione di continuare ad alimentare il mercato delle elettriche e di sperimentare nuove idee per rendere queste auto sempre più appetibili.

Grazie ad un investimento complessivo di circa 50.000 euro, da parte di Nicola Prezioso, alla collaborazione con il POMOS (il Polo per la Mobilità Sostenibile della Regione Lazio) e con l’Università La Sapienza di Roma, all’interno della concessionaria Citroen Nicola Prezioso, ad Aprilia, è stato realizzato un impianto mini eolico di ultima generazione a pale verticali tutto italiano capace di produrre dai 60 ai 100 kW al giorno: ovvero l’energia necessaria a ricaricare 5-6 vetture elettriche nell’arco di una giornata. Nei pressi dell’impianto, oltre ad una colonnina di ricarica rapida da 125 A, capace di fornire l’80% della carica di un’auto elettrica in 25-30 minuti, ci sono altre due colonnine di ricarica lenta, rispettivamente di 16 A e di 20 A, che impiegano circa 5-6 ore per erogare la stessa energia.

L’aspetto più interessante è che l’operazione è completamente gratuita, per cui gli automobilisti possono beneficiare di un centro di ricarica che consente di utilizzare con maggiore libertà le auto elettriche senza dovere fare calcoli precisi a causa dell’autonomia. Anche il Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ha affermato che “questa iniziativa, originale e innovativa, dimostra che il passo verso l’elettrico si può fare. Oltretutto, l’impianto eolico s’inserisce perfettamente nell’ambiente urbano e produce energia ad impatto zero”.

Insomma, un’iniziativa lodevole, che, come auspica il Ministro, “potrebbe essere emulata da altre concessionarie Citroen”. Comunque, è doveroso sottolineare che non bisogna per forza di cose essere in possesso di una C-Zero per usufruire della ricarica gratuita, basta essere proprietari di un veicolo elettrico.