Tesla consegna la 500esima Roadster

Il destinatario è un filantropo americano del New Jersey, dove le vetture “pulite” godono di forti incentivi ed esenzioni d’imposte

Tesla consegna la 500esima Roadster

di Lorenzo Stracquadanio

05 giugno 2009

Il destinatario è un filantropo americano del New Jersey, dove le vetture “pulite” godono di forti incentivi ed esenzioni d’imposte

.

Tesla ha consegnato la 500esima Roadster. Il fortunato possessore si chiama Martin Tuchman, filantropo del New Jersey, ex chairman e Ceo di Interpool nonché presidente della Tuchman Foundation e membro della Parkinson’s Alliance e della Parkinson’s Disease Foundation (del Columbia Presbyterian Hospital di New York).

L’uomo aveva ordinato la vettura – nella colorazione Twilight Blue – alcune settimane prima che lo stesso showroom Tesla aprisse i battenti nel distretto di Chelsea, a New York, il maggior mercato per il brand al di fuori della California e dove sono stati lanciati degli incentivi per l’acquisto di vetture elettriche. In New Jersey, inoltre, i veicoli a zero emissioni sono esentati dal pagamento di diverse imposte statali e usufruiscono di agevolazioni che arrivano a 7.500 dollari.

Tuchman ha annunciato che ricaricherà la sua Roadster ricorrendo all’energia solare grazie ai pannelli fotovoltaici installati nella sua abitazione di Kingston. “La mia Roadster va che è una meraviglia; è fantastica“, ha detto Tuchman, ex ingegnere meccanico e felice possessore anche di una Mercedes 250 del 1967 e di una Jaguar Convertible del 1993.

L’americano è un appassionato di veicoli puliti; ha infatti trasformato la sua vecchia imbarcazione classe 1937 in una barca elettrica in modo da poter navigare le acque del lago Carnegie, dove è proibito transitare con imbarcazioni a gasolio.

Presto il marchio Tesla aprirà dei punti vendita anche a Chicago, Londra, Seattle, Miami, Washington, e in Europa a Montecarlo e Monaco. Le consegne della vettura elettrica nel Vecchio continente cominceranno ufficialmente quest’estate.

“Adesso abbiamo più di 500 veri consumatori che possono fornire dei feedback sulle nostre auto e contribuire così al continuo miglioramento dello spirito Tesla – ha detto Michael van der Sande, senior vice president Global Sales, Service and Marketing di Tesla – Vogliamo sfruttare al meglio il nostro debutto sul mercato e continuare a costruire la fiducia nel nostro marchio per i prossimi anni a venire”.