L'Inghilterra verso l'automobile elettrica? Il RAC non è d'accordo

Inutili gli incentivi alle auto elettriche. Lo sostiene il RAC inglese che svela che il 20% degli automobilisti ne comprerebbe una ma non può

Secondo un'inchiesta svolta dalla Royal Automobile Club Foundation inglese, il 20% degli automobilisti britannici sarebbe disposto ad acquistare un'automobile elettrica nei prossimi cinque anni. L'auto elettrica, cioè, avrebbe 6,75 milioni di potenziali clienti nel solo Regno Unito.

La tendenza dei britannici verso le motorizzazioni più ecologiche sarà ancora maggiore se il governo confermerà l'incentivo di 5 mila sterline per l'acquisto di un'auto completamente elettrica a partire dal 2011, ma in realtà l'attuale industria automobilistica non è preparata ad un cambio così radicale.

Sempre secondo il RAC si dovrà attendere fino al 2017 per avere un offerta ampia di vetture spinte esclusivamente dall'energia elettrica. Rendendo, in parte, vano l'aiuto economico offerto per la conversione alle nuove vetture che attualmente rappresentano solo lo 0,1% dei 26 milioni di auto attualmente circolanti oltremanica e "attualmente non c'è quasi nulla nelle concessionarie che la gente possa comprare", afferma il professor Stephen Glaister, direttore della RAC Foundation.

Un ulteriore freno alla diffusione delle auto elettriche sarà rappresentato dalla necessità di una rete per la ricarica delle batterie sufficientemente capillare. Ad oggi lo stanziamento per lo sviluppo di una rete di distribuzione nazionale è di 20 milioni di sterline, contro i 60 milioni necessari per lo sviluppo della rete nella sola Londra, come recentemente annunciato dal sindaco Boris Johnson.

Secondo la RAC Foundation, pur essendo necessaria una virata verso una mobilità attenta alle esigenze dell'ambiente, l'auto elettrica non rappresenta attualmente una soluzione a breve termine, nel quale si dovrà puntare ad un affinamento delle tecnologie attualmente in uso, migliorando la viabilità e incoraggiando l'industria a produrre motori ed automobili più efficienti.

Se vuoi aggiornamenti su L'INGHILTERRA VERSO L'AUTOMOBILE ELETTRICA? IL RAC NON È D'ACCORDO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Pininfarina H600: debutterà entro il 2020

Pininfarina H600

La collaborazione tra Pininfarina e il Gruppo asiatico prevede lo sviluppo in serie della "alto di gamma" H600 e di nuovi modelli, tutti elettrici.

Norvegia: il boom delle auto elettriche

Norvegia: il boom delle auto elettriche

Concreti incentivi e una favorevole distribuzione dei centri abitati: così la Norvegia è in testa in Europa per vendite di auto elettriche ed ibride.

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.