Chrysler: piano da 448 milioni di dollari per i veicoli elettrici

Chrysler presenta un piano di investimento da 448 milioni di dollari al Dipartimento dell'Energia statunitense per le future elettriche

Chrysler ha presentato tre proposte per un investimento totale di 448 milioni di dollari al Dipartimento dell'Energia statunitense. L'obiettivo è aderire ai due programmi Transportation Electrification Initiative e Electric Drive Vehicle Battery and Component Manufacturing Initiative, promossi proprio dal DOE.

L'idea di fondo è quella di voler accelerare i tempi di introduzione sul mercato di veicoli elettrici e ed ibridi plug-in. I programmi del Doe infatti offrono la possibilità di suddividere i costi al 50% (224 milioni di dollari arriverebbero da Chrysler e dai suoi partner, e gli altri 224 sarebbero messi a disposizione dal Doe).

"Questa iniziativa rappresenta un esempio di come il governo e l'industria automobilistica stanno lavorando per raggiungere obiettivi comuni e dimostra con quale velocità questo tipo di tecnologia avanzata possa essere introdotta sul mercato se si opera in un clima di collaborazione - ha affermato John Bozzella, senior vice president - External Affairs and Public Policy di Chrysler - Senza il contributo all'innovazione ed alla produzione da parte degli Stati Uniti, finiremmo semplicemente per sostituire batterie al petrolio nella ricerca di nuove fonti di energia per il trasporto".

Se il tentativo di Chrysler andrà in porto, il Gruppo statunitense impiegherà tali fondi per costruire una flotta dimostrativa di veicoli elettrici e creare un nuovo centro per lo sviluppo dell'elettrificazione e per la produzione di vetture.

Per il primo dei due programmi - il Transportation Electrification Initiative - l'investimento Chrysler ammonta a 365 milioni di dollari e prevede la creazione della flotta di oltre 365 veicoli da mettere a disposizione per i test drive di Clienti e partner.

Fra questi 100 saranno gli ibridi elettrici plug-in Dodge Ram 1500 PHEV e 100 i Chrysler Town & Country PHEV, nonché l'elettrico puro Chrysler Town & Country EV che, grazie a un accordo tra il gruppo e il Dipartimento delle Poste Usa, sarà consegnato in 165 esemplari per il servizio postale in quattro diverse regioni del paese.

Nel quadro invece dell'Electric Drive Vehicle Battery and Component Manufacturing Initiative, Chrysler metterà sul tavolo 83 milioni di dollari per sviluppare una nuova tecnologia per veicoli elettrici e costruire un impianto di produzione nello Stato del Michigan. La struttura - operativa entro il 2010 e in grado di produrre oltre 20.000 unità l'anno - ospiterà le attività di sviluppo, di collaudo e produzione di componenti per i veicoli elettrici oltre all'assemblaggio dei futiru EV e dei Range-extended Electric Vehicles (ReEVs).

Se vuoi aggiornamenti su CHRYSLER inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 28 maggio 2009

Altro su Chrysler

Chysler Pacifica Hybrid: debutta al Salone di Los Angeles
Anteprime

Chysler Pacifica Hybrid: debutta al Salone di Los Angeles

Già annunciata al Naias di gennaio, la versione ibrida plug - in della nuova Mpv Chrysler viene presentata a Los Angeles ed entra nei listini Usa.

Chrysler Pacifica: a Detroit debutta l’erede della Voyager
Anteprime

Chrysler Pacifica: a Detroit debutta l’erede della Voyager

La nuova monovolume di grandi dimensioni della Casa americana aumenta lo spazio interno e i suoi contenuti tecnologici.

SEMA 2015: Chrysler 300 Super S Concept
Concept

SEMA 2015: Chrysler 300 Super S Concept

Attingendo al vasto catalogo Mopar, Chrysler ha realizzato una versione ipervitaminizzata della popolare 300: è la Super S Concept da 485 CV.