Da Tesla un sistema di accumulo dell’energia solare

Tesla Motors e Solar City studiano come ricaricare con il sole le batterie.

Da Tesla un sistema di accumulo dell'energia solare

di Stefano Fossati

30 aprile 2012

Tesla Motors e Solar City studiano come ricaricare con il sole le batterie.

ll costruttore californiano Tesla Motors ha fatto della mobilità a impatto zero l’elemento principale delle sue vetture, realizzando delle auto elettriche ad alte prestazioni con un’ autonomia più che sufficiente per un uso normale e non solo a scopo dimostrativo.

Ora, insieme al produttore di impianti fotovoltaici Solar City, Tesla Motors si spinge un po’ più in la realizzando un sistema che consentirà di immagazzinare l’energia elettrica prodotta dai pannelli solari installati sul tetto e di ricaricare la propria vettura di notte quando è posteggiata comodamente nel box.

Questo progetto si basa sulla competenza accumulata da Tesla nel campo delle batterie ricaricabili al litio che ha permesso di adattare la batteria di trazione utilizzata sulle auto Tesla per fare da serbatoio di accumulo dell’energia fotovoltaica dei pannelli in modo da poterla utilizzare di sera o quando il cielo è coperto, senza così dover attingere energia dalla rete elettrica tradizionale.

Attualmente il sistema è ancora in fase di prototipo, anche se perfettamente funzionante, e sta beneficiando di una sovvenzione di 1,8 milioni di dollari per il suo sviluppo erogata direttamente dallo stato della California. Stato molto attento al problema della riduzione dell’inquinamento ambientale.

Insomma, un altro piccolo passo verso la mobilità a impatto zero sembra sia stato fatto nella direzione giusta.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...