Chevrolet EN-V 2.0 al Salone di Pechino 2012

La Casa americana svela a Pechino una nuova versione del suo futuristico veicolo elettrico.

GM EN-V Concept

Altre foto »

Chevrolet anticipa il futuro presentando al Salone di Pechino 2012 il prototipo EN-V 2.0 (Electric Networked Vehicle), futuristico veicolo elettrico dedicato alla mobilità urbana del futuro.  Il tecnologico concept realizzato dal Colosso americano in realtà non è una novità assoluta, ma un'evoluzione dell' EN-V Concept  visto nel 2010 in occasione dell'Expo di Shanghai.

Dotata di due comodi posti, la Chevrolet EN-V 2.0 sfrutta una carrozzeria in fibra di carbonio, lexan e resine acriliche ed è spinta da un'unità elettrica capace di far raggiungere alla piccola vettura una velocità di 40 km/h, mentre le batterie agli ioni di litio consentono un'autonomia media di circa 40 km. Le caratteristiche della vettura la rendono ideale per gli spostamenti urbani, grazie alle dimensioni del corpo vettura estremamente ridotte e le sue caratteristiche tecniche, studiate per offrire una soluzione alla mobilità urbana, in grado di risolvere la maggior parte dei problemi che si possono incontrare negli spostamenti in città, come ad esempio il traffico, le manovre di parcheggio, le emissioni inquinanti e molto altro.

Le evoluzioni che hanno interessato la Chevrolet EN-V 2.0 rispetto alla prima versione presentata a Shanghai hanno migliorato alcuni aspetti della vettura come ad esempio il comfort offerto ai passeggeri, che adesso possono contare su un climatizzatore elettronico, ma anche per quanto riguarda la sicurezza visto l'ottimizzazione della guida anche nelle situazioni atmosferiche più avverse.

Tra le numerose funzioni  futuristiche della vettura c'è anche quella della "guida automatica", ovvero lo spostamento delle vetture senza l'ausilio del pilota, grazie all'utilizzo di sofisticati dispositivi di navigazione GPS e "sensori di prossimità", questi ultimi sviluppati per evitare possibili collisioni con altri veicoli. Come se non bastasse i comandi di guida drive-by-wire, permetteranno di parcheggiare la vettura, telecomandandola a distanza e riprenderla nel medesimo modo durante il momento di ripartire.

General Motors sembra vere inoltre  intenzione di sviluppare questo interessate prototipo durante alcuni progetti di studi effettuati  nelle megalopoli cinesi. A proposito delle future applicazioni di questa innovativa vettura, Kevin Wale, presidente di GM China Group ha dichiarato alla stampa: "I nostri progettisti ed ingegneri  stanno esplorando una serie di opzioni per trasformare la concept EN-V in una realtà". Wale ha poi aggiunto :"Questa innovativa vettura sarà in grado di sfruttare  in movimento tecnologie  come internet, elettronica e telematica che saranno in grado di stravolgere completamente  il settore automotive, dando così inizio ad una nuovo futuro ecosostenibile".

Se vuoi aggiornamenti su CHEVROLET inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 24 aprile 2012

Altro su Chevrolet

Yenko Supercharged Camaro: pony car da 800 CV
Tuning

Yenko Supercharged Camaro: pony car da 800 CV

La risposta di Specialty Vehicle Engineering alla Shelby Super Snake 50 Anniversary: Camaro SS con bodykit esclusivo e 800 CV sotto il cofano.

Batmobile: da Chevrolet il prototipo costruito con i Lego
Curiosità

Batmobile: da Chevrolet il prototipo costruito con i Lego

I tecnici del marchio del Cravattino e i "colleghi" Warner Bros hanno realizzato una Batmobile in mattoncini Lego, a grandezza naturale.

Chevrolet Traverse: il debutto al Salone di Detroit 2017
Anteprime

Chevrolet Traverse: il debutto al Salone di Detroit 2017

Sotto i riflettori del Salone di Detroit fa il suo debutto la nuova generazione del SUV 7 posti firmato dalla Casa del Cravattino.