Bmw e Toyota insieme per l’auto elettrica

BMW e Toyota hanno siglato un accordo per sviluppare il segmento delle auto elettriche, collaborando sulla creazione di nuove batterie a lunga durata.

Bmw e Toyota insieme per l'auto elettrica

di Andrea Barbieri Carones

28 marzo 2012

BMW e Toyota hanno siglato un accordo per sviluppare il segmento delle auto elettriche, collaborando sulla creazione di nuove batterie a lunga durata.

In gioco c’è il ricco mercato delle auto elettriche, ancora al palo proprio per la difficoltà, per la lentezza della ricarica e per la durata delle batterie.

Ed è proprio su questo ultimo punto che Bmw e Toyota hanno iniziato una collaborazione volta a sviluppare una nuova generazione di motori emissioni zero dotati di litio e materiali in fase di sviluppo che aiuterebbero e Case costruttrici a produrre vetture elettriche con una più ampia autonomia.

Questa joint venture sull’asse Monaco-Tokyo porterà poi altri vantaggi, più strettamente legati alla supremazia nel mondo automobilistico che è in continua evoluzione: da un lato, Toyota potrà utilizzare, a partire dal 2014, i motori turbodiesel sviluppati da Bmw, che in questo segmento è molto forte.

Dall’altro, la Casa bavarese potrà accedere alla tecnologia nipponica in un segmento, quello dei propulsori elettrici o ibridi, in cui l’azienda del Sol levante è leader.

Secondo gli addetti ai lavori, poi, il costruttore di Monaco riuscirebbe così a frenare gli “assalti” del gruppo Volkswagen, che con il brand Audi punta a diventare il primo produttore al mondo di auto premium.