La Chevrolet Volt e il futuro dell’auto EREV

Vincitrice del prestigioso premio "Auto dell’anno 2012", la Volt si trova ad affrontare uno stop di produzione a causa delle scarse vendite.

Chevrolet Volt: prova su strada

Altre foto »

Durante una conferenza tenutasi a San Francisco (USA), Il CEO di General Motors, Dan Akerson, ha fatto il punto della situazione sulla tecnologica e futuristica tecnologia ad autonomia estesa EREV che caratterizza la nuova berlina ecosotenibile Chevrolet Volt e la gemella Opel Ampera.

Ricordiamo che la quattro porte EREV del Colosso americano ha recentemente conquistato il prestigioso premio Auto dell'Anno 2012 con ben 330 punti assegnati dalla giuria internazionale, mentre il secondo e terzo posto sono stati assegnati rispettivamente alla Volkswagen Up! (281 punti) e alla Ford Focus (256 punti) .

Durante il suo discorso, Akerson ha confermato l'intenzione di continuare a sviluppare questa sofisticata tecnologia e di trasferirla su altre vetture della gamma, nonostante le difficoltà e i negativi dati di vendita che hanno afflitto il debutto della vettura. La General Motors infatti aveva previsto di vendere nel corso del 2011 ben 10.000 unità della Volt, ma le vendite si sono fermate a soli 7.671 esemplari, anche se il mese scorso sono state distribuite ben 1.023 Volt, contro le appena 603 di Gennaio 2011.

La scorsa settimana la Casa di Detroit ha deciso di fermare la produzione della Volt per 5 settimane, in modo da non dover essere costretti a vendere la vettura con forti sconti o incentivi. Nonostante lo stop improvviso, il CEO di GM ha assicurato che le previsioni per il futuro sono molto promettenti e finalmente la Volt verrà premiata da risultati commerciali più che positivi.

L'assegnazione del premio Auto dell'anno 2012 della Volt, segue quello dell'anno scorso andata alla vettura 100% elettrica Nissan Leaf, sottolineando così la forte attenzione del settore automotive verso una mobilità alternativa ed attenta all'ambiente. Ricordiamo che la Chevrolet Volt e l'Opel Ampera sono spinte da un motore elettrico da 150 CV alimentato da batterie a litio da 16 kWh che permettono un'autonomia in modalità 100% elettrica fino a 80 km. Terminata questa autonomia interviene un motore a combustione da 1.4 litri e 84 CV, capace di ricaricare le batterie e quindi di offrire un'autonomia estesa fino a 500 km, con consumo medio di soli 1,6 litri di carburante ogni 100 chilometri percorsi.

La potenza e l'abbondante coppia di 370 Nm della vettura permettono di raggiungere una velocità massima di 161 km/h e di ottenere un'accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 9 secondi. Particolarmente semplice e intuitiva risulta la ricarica della batterie a litio della vettura: basta infatti collegare alla Volt una normale presa da 230 V e in sole 4 ore si ottiene una ricarica completa.

Se vuoi aggiornamenti su CHEVROLET inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 12 marzo 2012

Altro su Chevrolet

Chevrolet FNR-X Concept: crossover ibrido plug-in
Concept

Chevrolet FNR-X Concept: crossover ibrido plug-in

Un prototipo di crossover sportivo equipaggiato con sofisticate tecnologie di bordo: prefigura le future soluzioni di mobilità intelligente Chevrolet.

Chevrolet Corvette Carbon 65 Edition, celebra i 65 anni della supercar
Ultimi arrivi

Chevrolet Corvette Carbon 65 Edition, celebra i 65 anni della supercar

Il kit celebrativo battezzato Chevrolet Corvette Carbon 65 Edition rende la supercar yankee ancora più aggressiva ed esclusiva.

Chevrolet Tahoe RST: Suv dall’immagine muscle car
Anteprime

Chevrolet Tahoe RST: Suv dall’immagine muscle car

Lo "Sport Utility" alto di gamma Chevrolet indossa un abito dichiaratamente sportivo e viene equipaggiato anche con l’unità V8 6.2 da 420 CV.