Micro-Vett e500

Arriva a fine Giugno la Micro-Vett e500, la versione elettrica della 500. 145 km di autonomia per la torinese a emissioni zero realizzata a Imola

Micro-Vett e500

di Redazione

19 maggio 2009

Arriva a fine Giugno la Micro-Vett e500, la versione elettrica della 500. 145 km di autonomia per la torinese a emissioni zero realizzata a Imola

.

La 500 elettrica è già realtà e si chiama Micro-Vett e500. L’idea è della imolese Micro-Vett, una bella realtà italiana che dal 1987 è attiva nel campo delle auto elettriche, che l’ha presentata al recente MoTechEco di Roma al sindaco della Capitale Gianni Alemanno.

Partendo dalla city car Ydea, Micro-Vett ha concentrato dal 2002 il suo business sulla elettrificazione di veicoli commerciali, un’idea che è subito risultata vincente, soprattutto nell’ambito delle flotte aziendali e pubbliche.

A Imola sono infatti da tempo fornitori di numerose aziende ed istituzioni italiane ed estere (scandinave soprattutto) che con lungimiranza hanno adottato l’elettrico, abbattendo sensibilmente i costi, grazie alla possibilità di ricavare buona parte dell’energia necessaria da stazioni di ricarica private equipaggiate con pannelli fotovoltaici.

Dopo Piaggio Porter e Fiat Daily e Doblò in versione elettrica, Micro-Vett sta puntando forte sulla versione elettrica del Fiat Fiorino, ma il prossimo passo sarà la Fiat 500 elettrica. La e500 è il modello che segnerà per Micro-Vett la transizione dalla produzione di mezzi finora quasi esclusivamente destinati all’uso aziendale a quelli di veicoli elettrici per il trasporto privato.

L’idea coniuga la facilità di reperimento dei ricambi e l’appeal della 500 alla affidabilità dei motori elettrici, in questo caso un brushless asincrono trifase da 30 kW con una coppia massima di 100 Nm. Le batterie sono invece ai polimeri di litio e consentono una autonomia di 145 km che ne fanno un mezzo perfetto per gli spostamenti cittadini, mentre nei percorsi extraurbani ad una velocità costante di 90 km/h si possono arrivare a percorrere fino a 100 km. In 40 minuti, con una normale tensione di 220 volt, si può ottenere una ricarica parziale.

La e500 è molto facile da guidare, basta innestare la prima (anzi, l'”unica” oltre alla retromarcia, in quanto dotata di una trasmissione monomarcia) e a tutto il resto pensa l’inverter che modula la potenza erogata sulle ruote anteriori: si deve solo scegliere il programma di marciaComfort o Sport – e premere il pedale dell’acceleratore. In modalità “Comfort” si raggiungono i 50 km/h in 9 secondi, mentre con l’opzione “Sport” si ottiene più potenza e si raggiungono 50 km/h in 6,7 secondi. La velocità massima è invece di 115 km/h mentre la maneggevolezza è assicurata da un peso in ordine di marcia contenuto in 1150 kg.

La 500 elettrica di Micro-Vett sta attualmente completando l’ultima fase per l’omologazione alla circolazione su strada, ma la sua produzione verrà avviata già a partire da Giugno con le prime consegne previste alla fine del prossimo mese (qualcuno ci ha già fatto un pensierino…), dunque basterà un mese dalla conferma dell’ordine per poterla parcheggiare nel proprio garage. Costerà un bel po’ di più della Fiat 500, ma volete mettere la soddisfazione di dimenticarsi del benzinaio…