Volkswagen vuole produrre auto elettriche in Cina

VW punta ad assemblare 2 modelli di auto elettriche nel paese asiatico.

Volkswagen vuole produrre auto elettriche in Cina

di Andrea Barbieri Carones

23 novembre 2011

VW punta ad assemblare 2 modelli di auto elettriche nel paese asiatico.

A partire dal 2013, Volkswagen potrebbe iniziare a produrre veicoli elettrici in Cina al fine di soddisfare la crescente domanda di auto a basse emissioni.

Karl Thomas Neuman, il numero uno dell’azienda tedesca per il Paese orientale, ha precisato che i modelli prodotti potrebbero essere 2 con autonomia fra i 100 e i 200 km e potrebbero essere assemblati in seguito a una partnership con imprese cinesi che non necessariamente potrebbero essere le stesse – Saic motor corp e China FAW – con le quali attualmente produce SUV e altri modelli all’ombra della Grande Muraglia.

Secondo alcune voci, però, potrebbero essere proprio questi i partner ideali di Wolfsburg, visto che già è stato costruito un prototipo di veicolo elettrico le cui prove inizieranno il prossimo anno.

“Puntiamo a produrre 10.000 auto elettriche entro il 2018, anche se non sono ancora chiare le regole che disciplineranno il settore” ha detto il manager tedesco, sottolineando di aver chiesto al governo di Pechino misure chiare in tal senso.

L’obiettivo di lungo termine per il gruppo VW resta sempre quello di diventare il costruttore numero 1 al mondo, superando GM e Toyota. E la Cina rappresenta proprio uno dei mercati chiave per arrivare a questo risultato, al punto che da qui al 2015 spenderà più di 10 miliardi di Euro per guadagnare quote di mercato rispetto a quelle che aveva una trentina di anni fa quando per la prima volta ci mise piede.

I progetti per quel Paese sono importanti: raddoppiare la produzione di vetture entro il fatidico 2015 e aumentare le vendite che nel 2010 hanno toccato quota 1,9 milioni – con un incremento del 15% rispetto al 2009 – e che potrebbero superare a 2 milioni nel 2011.