Mercedes Classe S: il futuro sarà elettrico

Secondo Thomas Weber, responsabile ricerca e sviluppo di Mercedes, la futura Classe S potrebbe essere caratterizzata dalla propulsione elettrica.

Mercedes Classe S: il futuro sarà elettrico

di Giuseppe Cutrone

18 ottobre 2011

Secondo Thomas Weber, responsabile ricerca e sviluppo di Mercedes, la futura Classe S potrebbe essere caratterizzata dalla propulsione elettrica.

Mercedes pensa ad un futuro elettrico per la sua ammiraglia, la Classe S. A paventare questa possibilità è stato il responsabile ricerca e sviluppo del gruppo tedesco, Thomas Weber, che ha parlato un pio di giorni fa di come il costruttore di Stoccarda senta la necessità di ridurre l’impatto ambientale dei suoi modelli nei prossimi anni.

Si tratta, per Mercedes, di un’esigenza che non potrà prescindere dall’adozione della motorizzazione elettrica anche per i modelli di fascia più alta, quelli, per intenderci, che fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile accostare a un sistema di alimentazione diverso da quello a benzina.

La parole di Weber a tal proposito sono state chiare e hanno fatto capire come anche la futura Mercedes Classe S avrà, con ogni probabilità, una variante elettrica, pur ammettendo che la sfida di coniugare bassi livelli di emissioni con gli elevati standard soliti di questi modelli non sarà cosa semplice, considerata l’esigente clientela che sceglie questo tipo di vetture.

La nuova Classe S elettrica dovrà quindi garantire prestazioni dinamiche di tutto rispetto ed emissioni al passo con le esigenze di un mercato sempre più attento alla questione del rispetto ambientale, prendendo magari spunto dalle tecnologie provate con la recente Mercedes F125!, la concept ibrida che la casa della Stella a tre punte ha portato al Salone di Francoforte.

In casa Mercedes si sta lavorando a diversi schemi di propulsione alternativa, con un occhio vigile sulla mobilità elettrica e uno sulle celle a combustibile, per arrivare preparati al prossimo decennio, quando, secondo Weber, le soluzioni alternative saranno realtà quotidiana anche dalle parti di Stoccarda.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...