Fisker Karma S

Al North American International Auto Show debutta la versione scoperta della ibrida progettata da Henrik Fisker

Fisker Karma S

Tutto su: Fisker Karma

di Redazione

23 gennaio 2009

Al North American International Auto Show debutta la versione scoperta della ibrida progettata da Henrik Fisker

.

Valutata “Best electric car” da DetroitNews.com, la Fisker Karma S, nata da una costola della berlina presentata lo scorso anno a Ginevra, sbarca sul suolo americano nelle versioni cabrio e coupé, carica delle moderne batterie agli ioni di litio che alimentano la motorizzazione Q-DRIVE capace di 408 CV, in grado di garantire un’autonomia di 85 km con una sola carica il tutto ad emissioni zero.

Il sistema Q-DRIVE, originalmente concepito dalla Quantum Tecnologies per applicazioni in campo militare, incorpora una serie piuttosto consistente di innovazioni per quanto riguarda l’accumulo di energia, l’architettura del motore elettrico e il risparmio energetico.

Per quanto riguarda l’estetica, quattro posti effettivi sono ricavati in un abitacolo raffinato e minimale e, nella versione cabrio, il tettuccio a scomparsa totale si armonizza perfettamente con la linea sportiva della Karma S.

Ciò che emerge con chiarezza dalle linee della Concept Car della Fisker è il connubio fra estetica e sostenibilità ambientale mai raggiunto prima in un auto di questa fascia, riaffermando la concezione americana di design.