Una Ferrari FF all’asta per aiutare il Giappone

A Tokyo una Ferrari FF è stata venduta in un’asta benefica. Il ricavato (500.000 euro) servirà a costruire due scuole distrutte dal terremoto.

Una Ferrari FF all'asta per aiutare il Giappone

di Andrea Barbieri Carones

05 luglio 2011

A Tokyo una Ferrari FF è stata venduta in un’asta benefica. Il ricavato (500.000 euro) servirà a costruire due scuole distrutte dal terremoto.

In occasione di un’asta benefica volta a raccogliere fondi per i terremotati giapponesi, una Ferrari FF è stata battuta a 500.000 euro. Il fortunato acquirente di questo gioiello è un architetto nipponico che contribuirà così a ricostruire due strutture scolastiche nella città di Ishinomaki distrutte dal sisma dell’11 marzo scorso.

Presenti alla cerimonia di consegna dell’auto anche il presidente del Cavallino rampante, Luca Cordero di Montezemolo, insieme a 2 esponenti del governo di Tokyo e all’ambasciatore d’Italia, Vincenzo Petrone.

In occasione dell’asta, che si è svolta all’ambasciata italiana della capitale del Sol Levante, sono state vendute anche delle magliette con gli autografi dei 2 piloti di F1 della scuderia Ferrari Marlboro, Felipe Massa e Fernando Alonso.

Ma dal quartier generale di Maranello si pensa ora a una seconda asta con una seconda “rossa”, che sarà messa all’asta in un evento che probabilmente si organizzerà in autunno.

Con l’occasione, Ferrari ha celebrato anche i 35 anni di presenza in Giappone, che attualmente è diventato il 6° mercato in ordine di importanza in quando a fatturato.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...