Spot Nissan Leaf: quando tutto va a benzina…

Lo spot immagina un mondo in cui tutti gli oggetti sono alimentati a benzina: uno scenario che fa decisamente preferire l’elettrico…

Spot Nissan Leaf: quando tutto va a benzina...

di Francesco Donnici

05 giugno 2011

Lo spot immagina un mondo in cui tutti gli oggetti sono alimentati a benzina: uno scenario che fa decisamente preferire l’elettrico…

Il nuovo e divertente spot tv della Nissan Leaf mostra come sarebbe il mondo se tutti gli oggetti elettrici di uso comune avessero un motore a combustione, mettendo in evidenza indirettamente le qualità della vettura, che è 100% elettrica, e i vantaggi di questo tipo di alimentazione.

Nel breve video commerciale, si susseguono una serie di immagini che mostrano oggetti d’uso comune, come ad esempio cellulari, lettori mp3, computer, asciugacapelli e perfino il trapano del dentista, tutti alimentati con combustibili fossili. Questo è uno scenario tanto negativo da apparire ironico: il protagonista della clip rimane attonito nell’osservare una società in cui tutto va benzina.

Dopo aver rappresentato all’eccesso la nostra situazione di dipendenza dal petrolio, i creativi della Nissan invitano ad immaginare un mondo senza emissioni inquinanti, un mondo di cui la Leaf è portabandiera. La Casa giapponese vuole anche invitare a riflettere sul fatto che le auto a combustione potrebbero essere considerate inconcepibili per le generazioni future, al pari dei bizzari oggetti inquinanti dello spot.

Non manca infine un piccola polemica nei confronti della concorrente Chevrolet Volt, “accusata” di essere ancora dipendente dal petrolio essendo una elettrica extended range (ha un motore termico per aumentare l’autonomia). Non si è fatta attendere la risposta di GM che ha consigliato ai proprietari della Leaf di noleggiare un’auto sostitutiva per non rischiare di rimanere improvvisamente a piedi a causa della scarsa autonomia.