Alfa TZ3 Stradale Zagato, l’americana

Consegnato il primo esemplare della TZ3 Stradale, realizzata sulla meccanica della Viper ed esaltata dal design italiano di Zagato.

Alfa TZ3 Stradale Zagato, l'americana

di Valerio Verdone

28 aprile 2011

Consegnato il primo esemplare della TZ3 Stradale, realizzata sulla meccanica della Viper ed esaltata dal design italiano di Zagato.

Il celebre carrozziere milanese Zagato ha consegnato in questi giorni la prima Alfa TZ3 Stradale al collezionista americano Eric King, membro dell’Automobile Museum di Saratoga (NY).

La vettura è la prima di nove esemplari, e rappresenta la continuazione nel tempo di progetti che hanno visto Zagato impegnato a fianco dell’Alfa Romeo per dare vita a vetture memorabili che vanno dalle RLSS degli anni ’20  e ’30 alle S.Z. ed R.Z. degli anni ’80 e ’90.

Sebbene il nome sia simile in quanto legato alla tradizione, la TZ3 Stradale non ha nulla a che vedere tecnicamente con la TZ3 Corsa, esemplare unico premiato con il Villa D’Este Design Concept Award nell’edizione 2010 del celebre concorso di eleganza.

E’ infatti costruita sulla base meccanica della Viper e rappresenta quindi la prima Alfa “americana” della storia. I più attenti noteranno che “nascoste” sotto la moderna carrozzeria in fibra di carbonio ci sono le proporzioni della sportiva a stelle e strisce, con il lungo cofano anteriore e l’abitacolo arretrato.

Il design Zagato unisce elementi moderni come la finestratura senza soluzione di continuità a elementi del passato come il disegno dei cerchi e la coda tronca delle indimenticabili TZ e TZ2, che segue la configurazione “Kamm -tail” (K-tail) per ridurre la resistenza dell’aria mantenendo compatte le dimensioni della vettura.

Prossimamente è prevista la consegna anche degli esemplari numero 2 e 3 della TZ3 Stradale che andranno, rispettivamente, in Giappone ed in Europa.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...