La Lamborghini Aventador al Campidoglio

La sportiva di Sant’Agata è arrivata nella capitale per una serie di eventi legati alla storia dell’illustre Marchio italiano.

Lamborghini Aventador al Salone di Ginevra 2011

Altre foto »

La nuova nata della Casa del Toro, l'avveniristica Aventador, dopo aver lasciato tutti a bocca aperta durante lo scorso Salone di Ginevra, da stamattina è approdata nella città eterna, precisamente al Campidoglio, in occasione di una serie di eventi che vedrà il costruttore emiliano impegnato nel glorioso scenario capitolino.

Turisti, curiosi e addetti ai lavori, hanno potuto così ammirare l'affascinante supercar che, immersa nell'atmosfera capitolina, si è integrata perfettamente e ha dato vita ad una sorta di commistione tra il classico e il moderno.

Con il sound del suo possente V12 da 700 CV l'Aventador ha ammaliato i presenti e si appresta a lasciare senza fiato gli addetti ai lavori che nei prossimi giorni avranno il privilegio di saggiarne le doti tra i cordoli dell'autodromo di Vallelunga.

La capitale dunque, si tinge di rosso per sventolare la bandiera della passione che accomuna tutti gli estimatori del Toro di Sant'Agata e si appresta ad ospitare delle giornate dedicate alla celebrazione della storia della Lamborghini.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI AVENTADOR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 07 aprile 2011

Altro su Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017

La Casa del Toro affina la sua sportiva con specifici test al Nurburgring

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado
Tuning

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado

La supercar italiana ha visto aumentare la sua presenza scenica e la sua potenza grazie al kit di preparazione firmato Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling

Linee ancora più aggressive per la supercar del Toro con il restyling di metà carriera.