Una Porsche 911 in crisi di identità...

La vettura d'origine è quasi irriconoscibile: questa Porsche 911 del '68 è stata restaurata con pezzi VW e abbassata di diversi centimetri.

La Porsche 911 più bassa del mondo

Altre foto »

Che le inserzioni su Ebay mostrino delle bizzarrie, è un fatto noto, e del quale anche Motori.it si è occupato, nei mesi scorsi (dal van ex FBI attrezzato di tutto punto, alla Benetton di F1 che fu di Michael Schumacher, alla Mercedes SL che era appartenuta a Bono degli U2, alla rara Ferrari 328 Koenig, tanto per indicare alcune delle curiosità incontrate).

Ma una "Rat rod" su base Porsche 911, questa è del tutto nuova. Per il fatto che la Casa di Zuffenhausen possiede un prestigio che ne sconsiglia elaborazioni "strane". Per il valore delle sue vetture nelle quotazioni d'epoca. E anche perché, ad essere sinceri, non si vedrebbe l'utilità di stravolgere una coupé del "Cavallino tedesco".

Tuttavia, c'è chi lo ha fatto. Il risultato è visibile, in questi giorni, su Ebay, dove una Porsche 911T del 1968 (appartenente, in origine, alla prima famiglia delle 911: 6 cilindri boxer di 1991 cc e 101 CV di potenza) è stata venduta per 6350 dollari, come dire 4700 euro.

Un prezzaccio? Per rendersi conto di cosa è stato venduto, l'inserzione parla chiaro. Per dire: è una "ex 911T... in crisi di identità", alla quale il venditore - un autosalone con officina di trasformazione con sede a San Diego, in California - ha operato una serie di modifiche tali da rivoluzionare la storica coupé nella forma e nella sostanza.

La vettura, che - spiegano i venditori - era arrivata in officina in cattivo stato, senza motore, con la carrozzeria da rifare in più punti, col telaio e l'assetto da buttare via, è stata completamente smontata. La scocca, ricostruita dove era possibile, ha però mantenuto la vernice Gulf Blue, dai colori delle Gulf Porsche impegnate nei campionati Sport Prototipi fra gli anni 60 e 70, applicata diversi anni fa da un precedente proprietario.

Per l'assetto, sono stati utilizzati pezzi Volkswagen: e questo si nota nelle carreggiate ben più strette delle 911 che tutti conoscono. Un'altra cosa che salta all'occhio è l'altezza da terra, abbassata di ben 12 cm all'anteriore e 16 cm al posteriore, e che - viene facile immaginare - renderà questa Porsche ben difficile da governare.

Sotto il cofano posteriore, al posto del 6 cilindri contrapposti di serie, è stato montato un più tranquillo 1776 cc (sempre raffreddato ad aria) aftermarket, preso pari pari da un Maggiolone 1600 al quale era stato, a sua volta, montato il kit 1.8.

E lo stravolgimento dell'identità per questa 911 non si è fermato qui. Il venditore dichiara che i fondi di serie, anch'essi troppo intaccati dalla ruggine per essere riparati, sono stati sostituiti con dei pannelli artigianali, dalla forma differente rispetto a quelli di origine. In questo modo, è stato guadagnato qualche... millimetro nell'altezza da terra.

Il risultato finale, come è possibile vedere dalle immagini allegate alla inserzione, è una Porsche che... con le "sorelle" di Zuffenhausen ha ben poco in comune. Dunque non può certo essere considerata una Porsche d'epoca. Non fosse altro per il fatto che di Porsche è rimasto poco.

Tuttavia, un compratore è stato trovato: saremmo curiosi di sapere chi è l'"appassionato" che si è portato a casa questo pezzo unico...

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su PORSCHE 911 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 febbraio 2011

Altro su Porsche 911

Porsche: guida autonoma ma con moderazione
Tecnica

Porsche: guida autonoma ma con moderazione

Anche se la tecnologia sarà sempre più presente, le auto della casa di Zuffenhausen saranno auto da guidare.

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca
Motorsport

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca

La Casa tedesca svela la sua ultima arma da pista che verrà impiegata nei campionati IMSA e FIA WEC.

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada

Abbiamo guidato la 911 pensata per viaggiare a cielo aperto ed equipaggiata con il nuovo motore turbo.