Una targa da 352.000 sterline

La “1D” è stata aggiudicata ad un’asta che si è tenuta nel Bedfordshire. In Inghilterra è la seconda targa più cara di sempre

Una targa da 352.000 sterline

di Francesco Giorgi

31 marzo 2009

La “1D” è stata aggiudicata ad un’asta che si è tenuta nel Bedfordshire. In Inghilterra è la seconda targa più cara di sempre

.

Immatricolare un’auto costa. Ma chissà cosa dirà il proprietario che la scorsa settimana, ad un’asta di targhe tenutasi a Claverdon, Warwick, in Gran Bretagna, si è aggiudicato la seconda targa più costosa dell’Automobile Club inglese (RAC).

E sì, perché la targa “1D”, appartenente alla contea di Dunstable nel Bedfordshire, è costata la bellezza di 352.411 sterline (più di 377 mila euro). Un’immatricolazione da sceicchi, non c’è che dire. E non è nemmeno la più cara: il primato spetta alla “F1“, che è stata venduta nel Gennaio del 2008 per la principesca somma di 440 mila sterline (quasi 475 mila euro).

La “1D” dell’asta di ieri rappresentava il piatto forte dell’evento. Il prezzo di riserva – 20 mila sterline, il più alto mai raggiunto da un’asta pubblica di targhe – già faceva preannunciare che la “1D” sarebbe passata di mano ad una cifra molto alta.

In effetti, la cifra di aggiudicazione, 285.000 sterline, non rappresentava nemmeno il reale costo dell’orgoglio del paraurti della vettura che andrà ad ornare (e che speriamo sia all’altezza del blasone alfanumerico).

Tasse comprese, la targa è venuta a costare al nuovo proprietario 352.411 sterline e 25 pence. E però, si tratta di prezzi eccezionali, ma bisogna considerare, come riferisce il portavoce dell’agenzia Regtransfer.co.uk, che ha curato la pratica, “Il mercato delle targhe è sempre molto attivo; a quanto pare, alcuni automobilisti sono disposti a pagare qualsiasi cifra per assicurarsi dei numeri di immatricolazione esclusivi”. Già, come si diceva, immatricolare un’auto costa.

No votes yet.
Please wait...