Marco Simoncelli guida una Honda CR-Z

Il pilota di moto GP guiderà una Honda CR-Z e sarà ambasciatore nella diffusione della gamma ibrida del Costruttore giapponese

Simoncelli guida una Honda RC-Z

Altre foto »

Marco Simoncelli, pilota vincitore del Motomondiale nella categoria 250cc nel 2008, al debutto quest'anno nella classe 500, ha scelto come propria auto una Honda CR-Z, il primo coupé ibrido sportivo.

La decisione è coerente con il carattere di un personaggio che ama distinguersi anche fuori dai circuiti per il proprio stile di vita, coerente con il suo motto "race your life", e che dimostra la volontà di coniugare la passione per la guida grintosa a una spiccata sensibilità ecologica.

"La doppia anima di Honda CR-Zracconta Simoncelli - è una caratteristica che mi ha istintivamente incuriosito. Perfino per chi, come me, ama la velocità, oramai è impossibile non pensare all'impatto che la propria auto ha sull'ambiente. La prova, poi, mi ha definitivamente convinto, tanto più che, guidando quest'auto, si può decidere se privilegiare la guida sportiva, il risparmio di carburante o scegliere un compromesso fra le due modalità".

Presentata ufficialmente al Salone di Detroit 2010, la Honda CR-Z ha debuttato in Italia lo scorso maggio e ha rivoluzionato la concezione di vettura ibrida: la sportiva abbina infatti i vantaggi di un motore ibrido a benzina a una trasmissione manuale a sei rapporti in un'elegante carrozzeria coupé.

Marco Simoncelli, oltre a sperimentare in prima persona la guida della CR-Z negli spostamenti quotidiani, nei prossimi mesi rivestirà il ruolo di ambasciatore per Honda in una serie di eventi volti alla valorizzare della gamma ibrida della casa automobilistica giapponese, sensibilizzando il pubblico sull'importanza di scegliere auto a basso impatto ambientale e dimostrando che la prerogativa può essere coniugata alla sportività e all'estetica.

"L'apprezzamento di Marco Simoncelli per la CR-Z", dichiara Alessandro Skerl di Honda Automobili, "rappresenta per noi una ulteriore conferma dell'aver infranto un'altra barriera, creando un'auto ibrida in grado di rispondere pienamente alle esigenze di ridotti consumi ed emissioni senza sacrificare, ma anzi esaltandone le doti sportive".

La serie CR-Z rappresenta il risultato di un cammino iniziato da Honda nel 1999 con la commercializzazione fuori dal Giappone della coupé Insight (equipaggiata con la prima generazione del sistema IMA), che ha posto in primo piano il rispetto dell'ambiente con un occhio attento alle esigenze degli automobilisti.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA CR-Z inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 22 novembre 2010

Altro su Honda CR-Z

Nuova Honda CR-V: primo contatto a Monaco
Ultimi arrivi

Nuova Honda CR-V: primo contatto a Monaco

Disponibile anche in versione 2WD, la Honda CR-V è pronta per rilanciarsi sul mercato europeo.

Honda CR-Z ibrida: i teaser in attesa di Parigi 2012
Ecologiche

Honda CR-Z ibrida: i teaser in attesa di Parigi 2012

Honda potrebbe presentare presto la versione rinnovata della sua CR-Z, che secondo un video diffuso in Rete potrebbe debuttare il 27 settembre.

Honda CR-Z: ecco la versione racing
Motorsport

Honda CR-Z: ecco la versione racing

Anteprima della CR-Z in chiave motorsport. Debutterà a luglio nel Super GT giapponese. Allestita da M-TEC, sarà gestita da Mugen.