California: il parroco raduna le auto storiche

In California, un parroco raduna le auto storiche dei concittadini per mostrare ai giovani quanto spartani e meno comodi fossero i mezzi di un tempo

California: il parroco raduna le auto storiche

di Andrea Barbieri Carones

22 novembre 2010

In California, un parroco raduna le auto storiche dei concittadini per mostrare ai giovani quanto spartani e meno comodi fossero i mezzi di un tempo

Si stava meglio quando si stava peggio. Non è un modo di dire da anziani annoiati ma una sorta di motto di una chiesa presbiteriana di Cathedral City (il nome già è indice dell’attaccamento alla religione), una cittadina della parte sud orientale della California a 2 ore di macchina dal centro di Los Angeles. Il parroco ha infatti invitato tutti i fedeli (magari anche qualche infedele) a portare sul piazzale della chiesa la propria auto del passato per mostrarla ai concittadini e per far vedere ai giovani quanto fossero più spartani i mezzi di un tempo.

Un’americanata? Forse. Fatto sta che l’appuntamento è fissato al numero 38-088 di Chuperosa Lane, dove dovrebbe arrivare anche il signor Garry Dean, un 65enne che guiderà una Chevrolet Five Window coupé del 1931 (nella foto), che suo nonno comprò a suo padre.[!BANNER]

 “Per molta gente, l’unico modo di vedere queste auto è a un appuntamento del genere” ha detto a un giornale locale. Il residente di un paese vicino, Doug Bridges, porterà invece una Studebaker del 1950. Appena il parroco ha annunciato l’evento, è balzato in piedi in chiesa tutto eccitato dall’idea di essere l’organizzatore di una manifestazione che, si spera, servirà a far capire ai più giovani quanto fossero spartane le auto di un tempo, quanto fossero meno sicure dal punto di vista tecnologico e quando ci si adattasse senza problemi a viaggiare su veicoli completamente diversi rispetto a oggi.

Chiunque può portare il proprio veicolo, purché abbia almeno una ventina d’anni.