In inverno occhio ai furti in auto, parola di assicurazione

UK: un’assicurazione scrive un “decalogo” agli assicurati su come diminuire il rischio di furto in vista dell’aumento delle ore di buio invernale

In inverno occhio ai furti in auto, parola di assicurazione

di Andrea Barbieri Carones

09 novembre 2010

UK: un’assicurazione scrive un “decalogo” agli assicurati su come diminuire il rischio di furto in vista dell’aumento delle ore di buio invernale

Al buio è più bello, soprattutto se si parla di furti d’auto o di furti su auto nella tetra stagione invernale. La cosa è già nota da decenni agli automobilisti di tutto il mondo e anche alle assicurazioni che devono risarcire i danneggiati. Ora una compagnia britannica, nel tentativo di avvertire i propri clienti sui pericoli (economici) di tali reati, ha deciso di attuare una vera e propria campagna informativa basata sul fatto che in inverno, con l’accorciarsi delle giornate, i pericoli in agguato sono in aumento.

La compagnia Swinton, in sostanza, ha prima fatto un sondaggio tra 1.200 titolari di polizza scoprendo che nonostante le maggiori ore di buio, la maggior parte di questi non prende precauzioni particolari o aggiuntive. Se il 32% ha detto di non voler parcheggiare il proprio veicolo in aree male illuminate, il 24% ha ammesso di lasciare temporaneamente incustodita l’auto con il motore accesso mentre sbrinano il parabrezza e il 72% di parcheggiarla con i regali natalizi bene in vista sui sedili. “Tutte abitudini – spiega un manager della Compagnia – che fanno salire le possibilità di essere vittima di un crimine, soprattutto in inverno quando le ore di buio aumentano”.[!BANNER]

I rimedi? Sono noti a tutti. Ma il fatto che le precauzioni arrivino direttamente da una Compagnia di assicurazione dovrebbe far riflettere: lasciare l’auto in luoghi bene illuminati e togliere dalla vista qualsiasi oggetto (prezioso o non prezioso, visto che un ladro non sa che cosa ci sia in un sacchetto chiuso) nascondendolo nel bagagliaio preferibilmente prima di arrivare a destinazione, per non essere notati dai ladri.

La Swinton ha ricordato anche che lasciare l’auto aperta e con le chiavi inserite è uno dei casi in cui la compagnia non è tenuta a risarcire il danno del furto. Quindi, in vista gel generale inverno e del ghiaccio sul parabrezza, meglio portare con sé il giornale e restare a bordo durante lo sbrinamento.