Fiat White Paper eco:Drive: stili di guida a confronto

Guidatori europei a confronto sullo stile di guida. Gli inglesi guidano in maniera più scorrevole, i francese imparano presto a migliorarsi

Fiat White Paper eco:Drive: stili di guida a confronto

di Eleonora D'Uffizi

05 novembre 2010

Guidatori europei a confronto sullo stile di guida. Gli inglesi guidano in maniera più scorrevole, i francese imparano presto a migliorarsi

Fiat presenta al pubblico il White Paper eco:Driver, lo studio nato dall’analisi di oltre 400.000 viaggi effettuati dagli eco:Drivers europei. La ricerca si basa sui dati raccolti dal sistema eco:Drive, l’applicazione gratuita di Fiat (disponibile sul sito fiat.com/ecoDrive), che consente all’utente di raccogliere i propri dati di guida attraverso la porta USB del sistema Blue&Me della vettura.

Utilizzato da oltre 50.000 automobilisti, il software ha inviato i dati di circa 10 milioni di percorsi al server Fiat che li ha processati per misurare l’efficienza di guida sulla base di quattro parametri: accelerazione, decelerazione, cambio marcia e velocità. I punteggi riassumono la qualità di guida in una scala da 1 a 100. Successivamente gli eco:Drivers ricevono dei consigli personalizzati su come migliorare le proprie prestazioni. 

Per redigere il White Paper eco:Driver è stato selezionato un campione rappresentativo di oltre 400mila tragitti tra i 10 milioni raccolti, effettuati da più di 5.000 conducenti in Italia, Francia, Spagna, Germania e Inghilterra. I punteggi ottenuti dai guidatori sulla base dei quattro indicatori del sistema danno vita a una sintesi: 31% per cambi marcia corretti, 29% per l’accelerazione uniforme, 25% per la decelerazione graduale della vettura e 15% per la velocità media costante.

Si è potuto così calcolare che il sistema eco:Driver permette di ottenere, in 30 giorni, un risparmio fino al 16% di carburante. Ciò significa che ognuno degli eco-driver migliori può risparmiare nell’arco del ciclo di vita della sua auto (circa 7 anni e mezzo) quasi 3 tonnellate di CO2 e circa 1.600 euro. La ricerca ha messo in luce anche alcune curiosità: in ciascuno dei Paesi presi in esame si è registrata una  cultura di guida specifica. Per esempio, gli inglesi e i tedeschi guidano in modo più regolare e scorrevole di italiani e spagnoli mentre gli automobilisti francesi hanno migliorato le proprie performance prima e meglio degli altri.[!BANNER]

In occasione della presentazione del White Paper di eco:Drive, Fiat ha messo in rete il nuovo sito dedicato al Blue&Me, la piattaforma che ha rivoluzionato completamente il modo di intrattenersi in auto: infatti, grazie ai comandi al volante ed al vivavoce,  in tutta sicurezza è possibile telefonare ed ascoltare la propria musica preferita ed ancora integrare la navigazione portatile di ultima generazione con Blue&Me TomTom.

Il White Paper, come già in passato l’eco:DriveGP, conferma l’impegno di Fiat nel campo della tutela ambientale, un impegno concreto che le consente di avere la flotta più ecologica d’Europa.  

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...