Russia: campagna shock anti-vodka

In Russia stanno sorgendo come funghi finte bottiglie di Vodka alte 12 m e piene di carcasse di auto. Obiettivo: un monito a chi guida ubriaco

Russia: campagna shock anti-vodka

di Andrea Barbieri Carones

05 ottobre 2010

In Russia stanno sorgendo come funghi finte bottiglie di Vodka alte 12 m e piene di carcasse di auto. Obiettivo: un monito a chi guida ubriaco

Se vi capitasse di andare in Russia e di vedere lungo la strada una bottiglia di Vodka alta 12 metri non abbiate paura: non avete bevuto troppo (si spera) ma vi trovate davanti a una iniziativa della polizia stradale e di molte autorità locali volta a scuotere le coscienze di chi si mette al volante dopo aver alzato troppo li gomito.

Per colpire meglio l’ego degli automobilisti russi, è stato fatto di più: queste mega bottiglie sono state riempite di carcasse di auto accartocciate, come a significare l’indissolubile legame tra alcol e incidenti, che soprattutto nel paese ex sovietico miete molte vittime ogni anno.

A peggiorare le cose, c’è anche un nuovo tipo di Vodka adulterata che, rispetto a quelle in commercio, è ancora più “potente”. Questa bevanda, oltretutto, pare che anticipi la soglia di ebbrezza con conseguenze drammatiche anche per gli accaniti bevitori.[!BANNER]

L’incremento di sinistri provocati da guidatori ubriachi pare abbia scosso anche chi della guida sotto i fumi dell’alcol faceva uno status symbol: per questo motivo sono stati innalzati questi immensi contenitori di auto accartocciate che, puntualmente, vengono riempiti con i rottami dei veicoli che sono coinvolti in incidenti stadali provocati dall’alcol.

No votes yet.
Please wait...