Top Gear: Jeremy Clarkson sospeso per una lite

Lo storico conduttore del celebre programma di auto firmato BBC è stato sospeso dopo aver litigato con un produttore e si parla già di un possibile sostituto.

Jeremy Clarkson: icona di Top Gear

Altre foto »

Jeremy Clarkson, il più celebre dei tre conduttori della trasmissione televisiva di auto Top Gear, è stato sospeso dai vertici della BBC per aver aggredito - pare con un pugno - uno dei produttori del programma. La BBC ha inoltre deciso di non mandare in onda la prossima puntata di Top Gear, in programma la prossima domenica sul canale BBC Two. Ricordiamo che Top Gear è il programma di automobili più famoso al mondo e l'enorme successo ottenuto negli anni è sicuramente da attribuire in gran parte alla bravura di Clarkson, accusato però più volte (lui e l'intero programma) di essere provocatorio e politicamente scorretto, anche riguardo a questioni decisamente delicate. Ricordiamo la recente polemica, condita da una aggressione avvenuta in Argentina a danno della troupe di Top Gear, causata da una presunta una targa provocatoria riferita alla guerra delle Falkland. In quella occasione Clarkson e gli altri due conduttori, Richard Hammond e James May, vennero minacciati pesantemente dalla popolazione e costretti alla fuga dopo un fitto lancio di pietre verso le loro automobili.

Dopo la notizia della sospensione, Clarkson e gli altri due presentatori del programma non sono sembrati troppo preoccupati della vicenda, anzi hanno addirittura ironizzato su Twitter, immaginando quale film verrà trasmesso al posto del programma, sottolineando il fatto che gli spettatori non avrebbero notato la differenza. Decisamente più preoccupati i milioni di fan del programma sparsi in tutto il mondo, come dimostrano i numerosi  #hashtag spuntati sui socialnetwork, tra cui #BringBackClarkson, oppure #lifestylechoice, non manca inoltre chi parla di censura e chi si è addirittura spinto a scrivere "Je suis Clarkson", in riferimento all'atto terroristico avvenuto recentemente a Parigi.

Sul sito della BBC si legge che la sospensione riguarda esclusivamente Jeremy Clarkson e contro di lui risulta già aperta un'inchiesta interna. Sulla pagina web della rete televisiva inglese viene inoltre sottolineato che il conduttore era già stato ammonito lo scorso maggio dopo un commento razzista fatto durante le riprese dello show ed era stato avvertito che se fosse stato protagonista di altri atteggiamenti poco consoni sarebbe stato licenziato in tronco. I ferri corti tra la BBC e Clarkson fanno quindi temere una probabile sostituzione del conduttore e tra i vari papabili ci sarebbe Chris Harris, celebre giornalista specializzato nel settore automotive.  

Se vuoi aggiornamenti su TOP GEAR: JEREMY CLARKSON SOSPESO PER UNA LITE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 marzo 2015

Vedi anche

Smart Ready to Drop: i pacchi arrivano nel bagagliaio dell

Smart Ready to Drop: i pacchi arrivano nel bagagliaio dell'auto

Smart lancia "smart ready to drop", un servizio che sfrutta il bagagliaio dell'automobile per la consegna dei pacchi.

VW Golf Gti: per i 40 anni arriva il modello da costruire

VW Golf Gti: per i 40 anni arriva il modello da costruire

Iniziativa per i 40 anni di Golf Gti: in edicola il primo fascicolo per la costruzione del modello in scala 1:8.

Peugeot 205 Cabriolet: 30 anni e non sentirli

Peugeot 205 Cabriolet: 30 anni e non sentirli

L'indimenticabile Peugeot 205 Cabriolet compie 30 anni ed entra di diritto tra le auto storiche della Casa del Leone.