Le auto da sogno dello scià di Persia

Amante delle supercar Reza Pahlavi, mitico scià dell’Iran, ha collezionato nel corso degli anni esemplari unici di vetture da sogno

Le auto da sogno dello scià di Persia

di Lorenzo Stracquadanio

15 agosto 2010

Amante delle supercar Reza Pahlavi, mitico scià dell’Iran, ha collezionato nel corso degli anni esemplari unici di vetture da sogno

Il tesoro a 4 ruote del sultano

Una prestigiosa e quanto mai rara collezione di automobili da sogno è quella che ha realizzato lo scià di Persia Reza Pahlavi.

Una collezione che a circa tre decenni dalla sua rimozione a causa della rivoluzione iraniana – era il 1979 quando Pahlavi fu costretto a lasciare il paese – rimane in parte conservata nel Museo nazionale iraniano dell’automobile, situato a circa 30 km a nord da Teheran, nella città di Karaj.

Lamborghini soprattutto – tra cui diversi esemplari della celebre Miura – ma anche Ferrari 365 BB e 500 Superfast, Porsche, Ford Mustang, Cadillac Eldorado, Maserati Ghibli, una decina di Rolls-Royce e vetture come Bizzarrini 5300 GT Strada e Stutz Blackhawk vanno a comporre un elenco di auto uniche che il sultano acquistò nel corso degli anni grazie alle “infinite” risorse economiche di cui disponeva (il Brunei è considerato uno degli stati più ricchi del pianeta grazie alle riserve di petrolio che ha nel sottosuolo).[!BANNER]

Alcune delle automobili possedute da Reza Pahlavi vennero recuperate, altre smontate, altre ancora distrutte. Nonostante ciò molte rimangono in discrete condizioni e possono essere ammirate nel museo dedicato.

No votes yet.
Please wait...