In UK: Stonehenge; in Usa: Carhenge

Nello stato americano del Nebraska, un artista americano ha utilizzato carcasse di auto verniciate di grigio per ricreare i dolmen di Stonehenge

In UK: Stonehenge; in Usa: Carhenge

di Andrea Barbieri Carones

23 giugno 2010

Nello stato americano del Nebraska, un artista americano ha utilizzato carcasse di auto verniciate di grigio per ricreare i dolmen di Stonehenge

Lo stato è uno di quelli teatro dell’epopea della conquista del far west e resi famosi da tanti film western. E’ il Nebraska, stato del Midwest alle prime pendici della Montagne Rocciose e non lontano dal Wyoming, dove lungo la superstrada 385 che attraversa tutto lo stato da nord a sud gli automobilisti notano qualcosa di strano che li riporta nella ex madrepatria Inghilterra: da lontano, infatti, sembra di essere arrivati al sito archeologico di Stonehenge, nella piccola località inglese di Amesbury. Solo che questi misteriosi dolmen non risalgono al neolitico ma ai tempi moderni e non ci sono pietre ma automobili.

Alcune decine di vecchie 4 ruote arrugginite, infatti, sono state riverniciate di grigio e sistemate in modo da rievocare questo splendido patrimonio dell’Unesco, meta ogni anno di turisti da tutto il mondo. E visto che gli Stati Uniti non abbondano certo di siti archeologici, anche questo Carhenge (ribattezzato così in onore del magico luogo bitannico) è visitato da curiosi e appassionati al punto che è stato creato un center per accogliere e informare tutti.[!BANNER]

Jim Reinders, l’artista che ha avuto la fantasia e la pazienza di creare questo angolo di Inghilterra nelle praterie del Nebraska, ha usato anche una Cadillac del 1962 che i veri intenditori preferirebbero vedere circolare sulle freeway piuttosto che osservarla “ingrigita” travestita da dolmen.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...