Clonano i documenti di una Bmw X5 sbagliando la provincia: arrestati

I documenti dell’auto contenevano un errore sulla sigla provinciale: bloccati così i ladri di una Bmw X5

Clonano i documenti di una Bmw  X5 sbagliando la provincia: arrestati

di Andrea Barbieri Carones

16 giugno 2010

I documenti dell’auto contenevano un errore sulla sigla provinciale: bloccati così i ladri di una Bmw X5

Forse se avessero studiato la geografia, non sarebbero in cella e sarebbero liberi di godersi l’estate. Invece no: hanno sbagliato e sono stati arrestati. E’ successo a due giovani marocchini residenti in Lombardia, che dopo aver clonato la targa di una potente Bmw X5 sono stati fermati in piena notte dalla polizia al casello di Seriate, non lontano da Bergamo.

A prima vista, tutto era regolare: patente valida, libretto valido, conducenti che non avevano bevuto e luci in ordine. Ma ad un controllo più approfondito del libretto di circolazione, gli agenti hanno notato che l’auto era intestata a un’azienda di Rovato, cittadina in provincia di Brescia ma che i documenti indicavano invece in quella di Bergamo. I poliziotti della stradale hanno subito intuito che qualcosa non andava e da un controllo del telaio è subito emerso che l’auto era stata rubata lo scorso mese di maggio in un’abitazione di Covo, paese della provincia di Bergamo distante una ventina di chilometri da lì.[!BANNER]

La Polstrada ha poi scoperto che la carta di circolazione proveniva da uno stock rubato a Napoli tempo fa, così come il certificato di proprietà della X5, facente parte di una partita di documenti rubati e contraffatti a Foggia.

Sequestrata la macchina, i due nordafricani sono finiti in carcere con l’accusa di riciclaggio. Se il fermo venisse confermato, la presenza in cella potrebbe essere sfruttata per studiare la geografia del paese che li ospita.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...