Bmw M3 GT2: una autentica… art car

L’artista statunitense Jeff Koons ha fatto di una BMW M3 un’opera d’arte, che correrà anche alla prossima edizione della 24 Ore di Le Mans

Bmw M3 GT2: una autentica... art car

di Andrea Barbieri Carones

03 giugno 2010

L’artista statunitense Jeff Koons ha fatto di una BMW M3 un’opera d’arte, che correrà anche alla prossima edizione della 24 Ore di Le Mans

Al centro Pompidou di Parigi sono stati tolti i veli alla M3 GT2, la Bmw realizzata dall’artista Jeff Koons che ha creato il diciassettesimo modello inserito nel programma Art Car design.

Questa potente auto tedesca è stata decorata ispirandosi alle grafiche utilizzate da vetture del passato. Oltre a una carrozzeria piuttosto elaborata, con spoiler, alettone posteriore e parafanghi allargati la M3 ha in origine aveva un motore 4 cilindri in linea 16 valvole di 2,3 litri da 195 CV, che le permetterà – nella configurazione appena presentata – di partecipare alla 24 ore di Le Mans.

Per creare questa piccola opera d’arte a 4 ruote, l’artista statunitense ha raccolto immagini di quelle auto da corsa con colori particolarmente forti che trasmettano un’immagine di velocità. Proprio quello che voleva creare Koons evocando la potenza, il movimento e l’energia esplosiva, anche grazie ai suoi interni color argento.[!BANNER]

“Queste auto da corsa sono come la vita: sono potenti e piene di energia”, ha detto Koons. Per fare questo lavoro, mr Koons ha lavorato gomito a gomito con gli ingegneri e i progettisti della Bmw, per fare uno studio approfondito sui materiali di costruzione e per creare al meglio la nuova auto, andando poi “sul campo” per guidare in pista una M3 Coupé per carpirne meglio le caratteristiche.

Derivata dalla Bmw M3, auto sportiva dalle elevate prestazioni, la Bmw M3 GT2 ha un motore V8 di 4,0 litri con una potenza massima di 500 CV, un telaio rivisto, freni da corsa e grande utilizzo di materiali leggeri, in modo da farle raggiungere i 100 km/h in appena 3,4 secondi.

La creazione di una Art car non è certo cosa nuova, visto che è dal 1975 che artisti di tutto il mondo hanno trasformato automobili Bmw in opere d’arte, alcune delle quali sono state esposte in famosi musei in varie parti del mondo, fra cui naturalmente il Museo Bmw di Monaco.