Dacia Duster vs Syclone: sfida al... risparmio

Un improbabile sfida tra 2 low cost agli antipodi. Siamo sicuri che la nuova Duster "pesi" meno sul bilancio di un mostro come la Gmc Syclone?

GMC Syclone

Altre foto »

Un Suv con meno di 12.000 euro. Il mercato del nuovo semplifica molto la scelta riducendola praticamente a un solo modello: la Dacia Duster. L'usato invece regala un'offerta senza limiti. Insomma, come nelle chiacchiere al bar, ci siamo chiesti: a parità di prezzo, che fuoristrada comprerei? Tra tutte le vecchie glorie presenti nei siti di annunci, noi avremmo il coraggio di comprare addirittura la mostruosa GMC Syclone da 4.3 litri.

Con meno di 12.000 euro, persino la fuoristrada americana (disponibile anche nella versione più pesante a 5 posti Typhoon) può regalare incredibili soddisfazioni al suo coraggioso proprietario e può costare molto meno di una Duster.

Sarà ecologicamente scorretta perché beve uno sproposito se guidata come deve essere guidata, ma al tempo stesso sa regalare emozioni degne di potenti Porsche o Bmw. E poi si entra in possesso di un mezzo raro (non ce ne sono tanti in giro).

"E con questo?", vi chiederete, dov'è la convenienza rispetto alla super economica Duster? Risposta: per primo con 11.900 euro non si compra una Duster accessoriata, ma una senza fronzoli, neanche col climatizzatore. Per entrare in possesso di una Duster bene equipaggiata servono almeno 16.000 euro.

La GMC Syclone invece ha tutto di serie, persino il cambio automatico. All'americana piace la benzina è vero, ma alla Dacia non piaceranno i piazzali dell'usato. Quindi, con ogni probabilità, è vero che la Duster è low cost, ma proprio per questo, al momento di rivenderla, il suo valore (se costa così poco da nuova) sarà tendente a zero. Mentre  una Syclone, che vale 11.000 euro, al momento di ripiazzarla, varrà ancora 11.000 euro se non di più.

Il divertimento poi (dicevamo) è assicurato: il motore fa letteralmente a pugni con il raffinato downsizing degli anni Duemila, ma saprebbe ancora farsi apprezzare da chi cerca propulsori "genuini" e affidabili di un tempo. Il V6 4.3 litri Vortec eroga 280 cavalli da tiro americani e 350 Nm di coppia. Per quanto riguarda la potenza a disposizione il confronto con la Duster è impietoso: il SUV rumeno arriva al massimo a 109 CV della motorizzazione diesel e non si annuncia certo il più scattante della categoria.

Se guardiamo all'immagine...dire chi vince è veramente difficile. Il GMC sulle nostre strade è di sicuro effetto e permette al suo proprietario di distinguersi dagli automobilisti che popolano il Bel Paese (nel bene o nel male a voi la scelta). La Duster, seppur riuscita esteticamente, ha un'aria spartana che da questo punto di vista non regge il confronto con la rivale a stelle e strisce. Il SUV di Dacia, d'altra parte, con le sue dimensioni non eccessive è perfetto per i caotici centri cittadini e anche per i passaggi in fuoristrada più angusti.

Se vuoi aggiornamenti su DACIA DUSTER inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 19 maggio 2010

Altro su Dacia Duster

Dacia Duster 1.6 GPL, prezzi e primo contatto
Ultimi arrivi

Dacia Duster 1.6 GPL, prezzi e primo contatto

Al volante della Dacia Duster spinta dalla nuova motorizzazione benzina 1.6 da 115 cavalli gpl. Grazie al gas calano i costi e aumenta l'autonomia.

Dacia Duster Black Shadow: serie speciale ricca ed elegante
Ultimi arrivi

Dacia Duster Black Shadow: serie speciale ricca ed elegante

La nuova serie speciale della Duster sfoggia un’estetica elegante e alla moda, abbinata ad una dotazione di livello superiore.

Dacia Duster Black Touch: top di gamma in Francia
Anteprime

Dacia Duster Black Touch: top di gamma in Francia

Destinato al mercato transalpino, il SUV compatto arriva in un nuovo allestimento full optional abbinabile alle motorizzazioni benzina e diesel.