Trezeguet (Juve) fermato e denunciato

L’attaccante della Juventus, Trezeguet, ha dato false generalità ai carabinieri per un controllo sull’auto su cui si trovava. Denunciato

Trezeguet (Juve) fermato e denunciato

di Andrea Barbieri Carones

18 maggio 2010

L’attaccante della Juventus, Trezeguet, ha dato false generalità ai carabinieri per un controllo sull’auto su cui si trovava. Denunciato

Le delusioni sportive non dovrebbero portare a perdere la ragione. O per lo meno a prendersi gioco delle forze dell’ordine, che sono sul campo (inteso come strada) ogni giorno. Il protagonista della vicenda è l’attaccante francese della Juventus David Trezeguet, che è stato denunciato dai carabinieri per aver comunicato loro false generalità dopo essere stato fermato nel centro di Torino da una pattuglia quando la Bmw su cui era a bordo, guidata da un amico, non si era fermata all’alt.

Gli agenti hanno così inseguito la vettura, l’hanno raggiunta e fermata. Risultato: al conducente viene ritirata la patente per essersi rifiutato di sottoporsi al test dell’etilometro. In più, gli viene sequestrata l’auto nonostante una supplica degna di un film con Totò e Fabrizi.[!BANNER]

Gli agenti si occupano poi del calciatore, che non avendo con sé i documenti declina false generalità perché spazientito dall’atteggiamento pignolo dei carabinieri che o non l’hanno riconosciuto o son tifosi di un’altra squadra. La denuncia avviene anche perché il signor Trezeguet si era spacciato prima come Alessandro Del Piero e poi per Vincenzo Iaquinta, entrambi compagni di squadra (e di ruolo) del centravanti transalpino.

Forse, lo scopo del francese era quello di mettere nei guai i suoi amici per riguadagnarsi un posto fisso da titolare.