Ibrahimovic si consola con una Ferrari Enzo

Il calciatore del Barcellona Ibrahimovic ha acquistato una Ferrari Enzo da 700.000 euro. Per consolarsi dall'eliminazione in Champions League

Nell'olimpo dei fortunati possessori di una Rossa è entrato anche il calciatore del Barcellona Zlatan Ibrahimovic, che si è presentato agli allenamenti con una Ferrari Enzo nuova di zecca, ottimo viatico per dimenticare la recente eliminazione della sua squadra dalla Champions League a opera della sua ex squadra, l'Inter. Il suo gioiello ha 660 CV e può raggiungere i 360 chilometri all'ora, in modo da non arrivare in ritardo agli allenamenti e da non fare disperare ulteriormente il suo allenatore Pep Guardiola, che non ha visto di buon occhio le sue prestazioni (sportive) contro l'Inter.

Sicuramente il coach sarà più attratto dalle prestazioni (sempre sportive) del bolide di Maranello, per il quale il calciatore svedese ha speso 700.000 euro, che per un comune mortale è inavvicinabile ma che per uno sportivo da 10 milioni l'anno (sponsor esclusi) è una bazzecola.

Ibra non è nuovo a colpi di testa (in senso figurato) come questo: i suoi garage di Milano prima e di Barcellona poi hanno ospitato auto come la Porsche Cayenne Turbo, la Mercedes Benz CLK 430 e l'Audi S8.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 12 maggio 2010

Altro su Ferrari

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli
Motorsport

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali
Anteprime

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali

La Casa di Maranello proporrà 70 colorazioni per ognuno dei 5 modelli in listino

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico
Motorsport

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico

Il team di Maranello torna all’attacco in seguito alle vicende messicane