Alpine addio, ma torna Gordini?

Cancellati i piani di revival della sportiva Alpine-Renault degli anni '90. Ma al Salone di Ginevra spunta l'ipotesi di un ritorno suggestivo: Gordini

Era una bella idea, che aveva fatto sognare migliaia di appassionati, ma purtroppo non si farà, almeno per il momento. Stiamo parlando del revival dell'Alpine, la storica vettura sportiva di Renault che avrebbe dovuto tornare sul mercato nel 2010.

I manager dell'azienda avevano confermato pochi mesi fa l'intenzione di riproporla, seguendo l'esempio di altri marchi, leggi Fiat, che con Abarth sta riscoprendo con successo il proprio lato più aggressivo e ad alte prestazioni. Un giovane designer brasiliano, Marcelo Felipe Maggioni, aveva addirittura deciso di precorrere i tempi, proponendo un proprio Concept della Alpine GTA V6 Turbo 1987.

È stato però il direttore generale di Renault, Patrick Pelata a annunciare, in un'intervista ai colleghi di Autocar, la cancellazione del progetto. Motivazione ufficiale: il revival dell'Alpine sarebbe costato troppo, in tempi di crisi, in cui bisogna prima di tutto ridurre i costi. I piani per la produzione erano già in fase avanzata: la vettura avrebbe dovuto condividere la stessa piattaforma della Nissan 200SX, che probabilmente verrà cancellata anch'essa. Pelata ha dichiarato inoltre che l'azienda ha rinunciato per il momento a utilizzare lo stabilimento di Chennai, in India, per produrre la nuova Clio, sempre nell'ottica di contenere i costi.

Il manager non ha comunque escluso che i piani di produrre Renault nel subcontinente non possano essere riproposti una volta che la situazione economica si sarà stabilizzata. E può darsi che anche il progetto della Alpine, una due posti a motore centrale che avrebbe dovuto entrare in concorrenza diretta con la Mazda MX-5, venga riproposto in tempi più propizi.

E se il progetto Alpine dovesse essere abbandonato del tutto, toccherà probabilmente a un altro storico marchio "griffare" le vetture della Casa transalpina. Stiamo parlando del brand Gordini, dal nome del costruttore bolognese autore di storiche elaborazioni di vetture Renault negli anni'60 e '70 . Lo ha rivelato Stephen Norman, conversando coi giornalisti in un dopo cena al Salone di Ginevra. Norman ha specificato che la prima vettura a essere lanciata con questo marchio, in versione ultrasportiva, sarà la Twingo Gordini, nel 2010. A seguire arriveranno le Clio e le Mégane Coupé, sempre targate col nome del Mago di Bazzano.

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Renault

Renault: arriva "The dream cradle"
Attualità

Renault: arriva "The dream cradle"

Riproduce il movimento dell’auto a casa ed è stato sviluppato con il marchio Chicco in concomitanza con la partnership con la nazionale di rugby

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110
Anteprime

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110

Renault presenta la "Berlinette" del 21. Secolo: si chiama A110 come la sua antenata, ha un 1.8 turbo da 252 CV e il corpo vettura in alluminio.

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra
Anteprime

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra

Qualche ritocco estetico e più qualità negli interni per la vettura della Losanga