Paura a Firenze per il serpente al semaforo

A Firenze un serpente è sceso da un albero e si è infilato in un’auto ferma al semaforo. Gli occupanti fuggono e i vigili del fuoco lo catturano

Paura a Firenze per il serpente al semaforo

di Andrea Barbieri Carones

30 aprile 2010

A Firenze un serpente è sceso da un albero e si è infilato in un’auto ferma al semaforo. Gli occupanti fuggono e i vigili del fuoco lo catturano

Dagli alberi non cadono solo “coloriti regalini” provenienti dai volatili o, al più, foglie gialle, qualche ramo secco e qualche fiore. Stavolta un serpente si cala nell’auto ferma al semaforo di una famiglia fiorentina.

Il rettile si è dimenticato di non avere le ali ed è sceso dalla pianta schiantandosi al suolo proprio accanto a un’automobile. Il botto deve forse avergli fatto ricordare la specie di appartenenza, visto che è strisciato di soppiatto all’interno dell’abitacolo seminando il panico tra gli occupanti, che sono scesi di gran carriera presi dal panico dopo aver visto l’indesiderato ospite. L’intervento dei vigili del fuoco è stato però piuttosto laborioso, visto che non si riusciva a trovare il serpente, che alla fine è stato trovato e stanato con un fil di ferro da una intercapedine della carrozzeria.[!BANNER]

Un esperto ha poi riferito che non si trattava di una specie velenosa ma soltanto di un comunissimo “biacco“, un rettile lungo poco più di un metro che però se disturbato dispensa innocui ma dolorosi morsi.

Negli ultimi giorni, la zona di Firenze è stata teatro di altri eventi simili: a Prato, un pitone reale di 1 metro e mezzo è stato catturato mentre dormiva (beato lui) tra le auto in sosta. Più o meno come faceva un altro rettile, svegliato dal dolce sonno in un posteggio di Poggio a Caiano. Non ci sono più i posteggi di una volta.

No votes yet.
Please wait...