Ecco 14.000 auto pronte per essere distrutte

In un aeroporto in disuso del Regno Unito sono state ammassate 14.000 auto “vittime” della rottamazione

Ecco 14.000 auto pronte per essere distrutte

di Andrea Barbieri Carones

07 aprile 2010

In un aeroporto in disuso del Regno Unito sono state ammassate 14.000 auto “vittime” della rottamazione

Il desiderio di molti sarebbe quello di passarci sopra con uno schiacciasassi, altri invece preferirebbero sfogarsi sulle loro carrozzerie con una mazza da baseball mentre i più risparmiosi vorrebbero solo poter recuperare il salvabile.

Il riferimento è a queste 14.000 auto “vittime” degli ecoincentivi inglesi destinate inesorabilmente alla rottamazione e sistemate ordinatamente sulla pista di un vecchio aeroporto del Bedfordshire ora in disuso, pronte per essere distrutte.

Questo deposito improvvisato, che ha scatenato le proteste di chi abita nei dintorni per il pericolo di incendio, è quindi il frutto della misura statale da 500 milioni di euro volta a finanziare il rinnovamento del parco veicoli inglese in ottica ambientale che ha coinvolto 400.000 cittadini di Sua Maestà, che hanno usufruito fino a 2.000 euro di aiuti.[!BANNER]

Il bello – o il brutto, dipende dai punti di vista – è che alcuni meccanici intervenuti per ricoverare le auto di questa foto hanno detto che la maggior parte di esse poteva tranquillamente essere utilizzata per altri 3 o 4 anni. Ma ormai il destino è segnato: queste Bmw, Mercedes, Opel, Fiat e Volkswagen saranno inesorabilmente distrutte e i materiali di scarto riciclati.