Biocarburanti? Causano la fame nel mondo

Lo sviluppo dei biocarburanti è alla base della attuale crisi alimentare che ha portato gli affamati nel mondo a oltre 1 miliardo di persone

L'organizzazione indipendente ActionAid, da anni impegnata nella lotta alla povertà, ha inaugurato il primo distributore di biocarburanti in pieno centro a Milano, nell'ambito della campagna "Operazione fame". L'operazione ha l'obiettivo di invitare l'opinione pubblica a riflettere sul tema carburanti biologici, ritenuti troppo spesso "miracolosi" per l'ambiente senza considerare tutte le conseguenze sul sistema alimentare. Su questo tema, inoltre, secondo ActionAid "governi, aziende e media non forniscono una corretta informazione".

La crescita del mercato dei biocarburanti, sostenuta da molti governi, è ritenuta essere la principale causa dell'aumento del numero di affamati nel mondo, che ha ormai superato il miliardo di persone.

Secondo i dati forniti dalla Banca Mondiale, infatti, l'aumento della produzione dei carburanti bio ha causato l'aumento dei prezzi (nell'ordine del 75%), aumento che è alla base della attuale crisi alimentare. La corsa a soddisfare la domanda di biocarburanti soprattutto da parte di Stati Uniti, Canada ed Europa ha fatto sì che due terzi della produzione globale di mais tra il 2003 e il 2007 e circa un terzo del mais prodotto negli Stati Uniti, siano stati trasformati in etanolo.

Secondo ActionAid per arrestare il fenomeno è necessario che i paesi in cui è maggiore la produzione di biocarburanti, ne contrastino una ulteriore espansione. A questo scopo occorre inoltre che le Nazioni Unite valutino l'impatto a livello globale di questo tipo di alimentazione per autoveicoli e che sia data piena garanzia di rispetto dell'ambiente in cui la produzione dei biocarburanti avviene e soprattutto siano tutelati i diritti umani delle comunità coinvolte.

Se vuoi aggiornamenti su BIOCARBURANTI? CAUSANO LA FAME NEL MONDO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 01 aprile 2010

Vedi anche

Renault ai Classic Days con 11 monoposto

Renault ai Classic Days con 11 monoposto

La Casa della Losanga porterà ai Classic Days 11 vetture che raccontano la sua avventura in F1

Nissan Leaf e As Roma all’aeroporto di Fiumicino

Nissan Leaf e As Roma all’aeroporto di Fiumicino

Un video vede protagonista la Nissan Leaf e i giocatori dell’As Roma a Fiumicino

Citroen, partnership con le Coq Sportif per celebrare la Type H

Citroen, partnership con le Coq Sportif per celebrare la Type H

La Casa del Double Chevron in collaborazione con Le Coq Sportif ha restaurato uno splendida Citroen Type H per celebrare i 70 anni della vettura.