Usa: pitbull contro la polizia della contea

Nel Tenenssee un pittbull si è scagliato contro un’auto della polizia e ha staccato a morsi il paraurti. Risultato: 2000 € di danni e cane condannato

Usa: pitbull contro la polizia della contea

di Andrea Barbieri Carones

30 marzo 2010

Nel Tenenssee un pittbull si è scagliato contro un’auto della polizia e ha staccato a morsi il paraurti. Risultato: 2000 € di danni e cane condannato

Can che abbaia non morde. Ma cane che morde, non molla la presa. E’ successo nel Tennessee, nel sud degli Stati Uniti, che un fortissimo cane pittbull maschio si è avventato contro un’auto della polizia e l’ha presa letteralmente a morsi, staccando il paraurti anteriore e danneggiando pure i copertoni.

Come è consuetudine oltreoceano, il quadrupede è stato individuato, catturato e portato davanti a un giudice di Chattanooga che lo ha condannato a seguire un corso di riabilitazione e a tenere una speciale targhetta sul collo con la scritta “potenzialmente pericoloso”.

In effetti, questo cane più che un pittbull assomigliava semplicemente a un “bull”, ossia a un toro: non ha mollato la presa nemmeno quando gli agenti hanno inziato a spostare la macchina in avanti e indietro sperando di intimidirlo. Anzi: forse questo movimento gli ha dato più forza al punto che ha letteralmente staccato il paraurti, con l’aiuto di un altro quattrozampe intervenuto per dargli manforte.[!BANNER]

Per lo meno, le intenzioni di Winston (questo il nome del cane) erano buone: aveva scambiato gli agenti per potenziali criminali, scagliandosi contro la loro auto parcheggiata all’entrata dell’abitazione della sua proprietaria. La vicenda, comunque, si è risolta con un danno di un paio di migliaia di euro e una condanna del giudice. Non è stato reso noto se, in fase dibattimentale, Winston sia stato patrocinato da un avvocato umano o da un altro… cane.