Vetture storiche: il business è in Pakistan

VW Maggiolino, Toyota Corolla, Morris Minor: tre fra i modelli più amati dagli appassionati pakistani

Vetture storiche: il business è in Pakistan

di Francesco Giorgi

30 marzo 2010

VW Maggiolino, Toyota Corolla, Morris Minor: tre fra i modelli più amati dagli appassionati pakistani

Sarà pure la quarta Nazione più pericolosa del mondo (secondo Forbes), certo è che in Pakistan le auto d’epoca vengono viste come oggetti di culto. Morris Minor, Toyota Corolla classe 1974, sono solo alcune delle vetture più amate in Pakistan.

Il merito di tanta passione va anche al portale on line PakWheels.com, che sfrutta un’idea già ben radicata nel mondo occidentale: la compravendita di auto nuove, usate e d’epoca, e una community di appassionati che si ritrovano in un forum. O “dal vivo”, come è accaduto nei giorni scorsi.

L’idea iniziale l’ha avuta il 53enne Hanif Bhatti, creatore di PakWheels nel 2003: in sette anni, il sito è cresciuto fino a superare i 100.000 iscritti. Spulciando fra le discussioni, emerge che la vettura d’epoca più amata – e fra le più diffuse – è l’onnipresente Maggiolino, per le sue doti di robustezza riconosciute in tutto il mondo, la facilità di uso e di riparazione, tanto che il restauro è diventato anche un business.[!BANNER]

Lo spiega Khalid Mahmood, 49 anni la maggior parte dei quali trascorsi nella riparazione di Maggiolini: l’ultima frontiera, rivela, sono i servizi di vendita on line di pezzi di ricambio: “Per un restauro completo di una Volkswagen – spiega Khalid – si spendono dai 750 ai 4 mila dollari”. Una cifra elevata per questo Paese, dove il prodotto interno lordo pro capite non supera i 2600 dollari.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...